Seguici su

Cerca nel sito

#Fiumicino, vincoli e tasse, rabbia e delusione. Russo D’Auria: “E’ ora che la gente scenda in piazza”

Gil: "Il Comune deve essere in grado di tutelare i cittadini, altrimenti serve solo per incassare i tributi"

Più informazioni su

#Fiumicino, vincoli e tasse, rabbia e delusione. Russo D’Auria: “E’ ora che la gente scenda in piazza”

Il Faro on line – “Questa storia del Decreto 42 dovrebbe farci riflettere molto, a visto che chi sento sento è incavolato, forse sarebbe il caso di non fermarsi a borbottare al bar ma scendere in piazza per manifestare tutta la nostra rabbia”. A parlare è Mario Russo D’Auria, leader di Gil (Gruppo indipendente libero per Fiumicino), che vede con fastidio tutte le iniziative anche della politica.

“Io credo – prosegue – che una colpa grandissima ce l’abbiano i cittadini, che ogni volta si fanno abbindolare dalle promesse e quando decidono di farsi sentire tornano sui propri passi. Altra colpa pensatissima ce l’ha chi amministra Fiumicino, incapace di mettere un argine – quello sì – alla prepotenza degli Enti che arrivano e fanno il bello e il cattivo tempo, come vogliono. Non bastano ordini del giorno, proposte, sollecitazioni”.

“Il Comune deve essere in grado di tutelare i cittadini, altrimenti serve solo per incassare i tributi. Non basta dire che la competenza è di altri, bisogna avere il coraggio di fare scelte forti. E se i cittadini una buona volta scendessero in piazza davvero compatti, allora – conclude Russo D’Auria – il messaggio arriverebbe forte e chiaro. In mancanza di tutto ciò, continueremo ad essere presi in giro, a pagare e a perdere terreno”.

Più informazioni su