Seguici su

Cerca nel sito

#Fiumicino, vinto il bando per l’ecomobilità, Caroccia ‘Un grande risultato per il territorio’

L'Assessore: "In arrivo anche i fondi regionali per le colonnine di ricarica delle vetture elettriche"

#Fiumicino, vinto il bando per l’ecomobilità

Il Faro on line – “E’ sicuramente un grande risultato per il nostro territorio che già da tempo si sta muovendo sulla strada della mobilità sostenibile”. L’assessore ai Lavori Pubblici, Angelo Caroccia ha commentato con queste parole l’idoneità del Comune di Fiumicino al bando emesso del Ministero dell’Ambiente per la realizzazione di un programma sperimentale su scala nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro.

Il progetto presentato dall’Amministrazione, in compartecipazione con il Comune di Cerveteri, si è classificato 33esimo, sui 137 progetti presentati dai comuni che hanno aderito all’iniziativa, ed è stato quindi ammesso allo stanziamento dei fondi per la realizzazione di infrastrutture e di percorsi protetti per gli spostamenti, a piedi o in bicicletta, di programmi di educazione e sicurezza stradale, di riduzione del traffico, dell’inquinamento e della sosta degli autoveicoli in prossimità degli istituti scolastici o delle sedi di lavoro.

“In quattro anni – ha proseguito Caroccia – abbiamo già realizzato circa 20 km di piste ciclabili. Altrettante sono in fase progettuale o già in gara per l’appalto. In più a breve verranno stanziati i fondi regionali per la realizzazione di 3 colonnine per la ricarica di vetture elettriche. Fiumicino si sta trasformando in un comune veramente all’avanguardia per quello che riguarda la sostenibilità ambientale in tutto il contesto viario”.

Cosa prevede il progetto “Fiumicino e Cerveteri sulla linea dell’ecomobilità”

L’Assessorato ha presentato uno studio di fattibilità ‘incardinato sulla rete del ferro’, che andrà potenziare i collegamenti tra i nuclei abitati e le stazioni ferroviarie, creando o implementando percorsi protetti dedicati ai pendolari del lavoro e dello studio e a tutti coloro che abitualmente prendono il treno, per incentivare l’uso della bicicletta piuttosto che dell’automobile per raggiungere la stazione ferroviaria.

Due gli interventi principali previsti in questo senso per il comune di Fiumicino: la creazione di un sistema di bike-sharing lungo il corridoio intermodale C5 (la ‘bretella’ dedicata al trasporto pubblico e in via di completamento tra Fiumicino e Parco Leonardo) con la realizzazione di 4 ciclo stazioni per biciclette pubbliche dislocate in diversi punti del centro urbano: nei pressi del municipio, in zona Darsena, in prossimità di via Bezzi e di Villa Guglielmi.

Il secondo intervento prevede invece la realizzazione di 2 km di pista ciclabile per il collegamento dell’abitato di Fregene alla stazione FS di Maccarese.
Parallelamente, per i più piccoli, è in progetto l’attivazione del servizio di “Piedibus” per cinque scuole primarie del territorio, assieme alla realizzazione di campagne informative per incoraggiare la mobilità sostenibile e la diffusione delle buone pratiche, con esperti di mobility management.

E’ previsto perfino un sistema a punti per premiare, attraverso una App espressamente dedicata, chi si impegna in comportamenti virtuosi di mobilità. Infine sarà reso disponibile anche un servizio di “bike fold trial” in base al quale il comune metterà a disposizione dei cittadini che vorranno sperimentare un modo differente di muoversi, un lotto di 40 biciclette pieghevoli che verranno date in comodato d’uso, per un periodo di prova di un mese, agli utenti che ne faranno richiesta e che la potranno utilizzare negli spostamenti sistematici pendolari.