Seguici su

Cerca nel sito

Canottaggio, un quattro senza da sogno, l’argento mondiale a Sarasota e la gioia sul podio

Di Costanzo, Montrone, Abagnale e Castaldo, secondi al mondo. Argento nel Pesi Leggeri e bronzo nella categoria mista paralimpica, del PR3. Italia da favola

Canottaggio, un quattro senza da sogno, l’argento mondiale a Sarasota e la gioia sul podio

Il Faro on line – Tutta nuova la barca, almeno in parte, dall’ultima avventura mondiale. Solo Marco e Matteo, ancora lì. Reduci entrambi, dal titolo iridato del 2014 e nella stessa specialità. Di Costanzo, bronzo olimpico nel due senza, insieme a Giovanni Abagnale, compagno di barca attuale, nel 4 senza, è salito sul secondo gradino del podio. E Castaldo e Montrone, con lui. Con il terzo posto di Rio, ancora nel cuore.

Solo negli ultimi secondi di gara, hanno ceduto ai fortissimi avversari dell’Australia. Due chilometri combattuti, per tutti. I 4 vicecampioni mondiali azzurri sono sempre stati lì, attaccati al podio. Non si sono scomposti e hanno vogato, con determinazione, portandosi a casa, la medaglia d’argento.

Lo hanno fatto con il tempo di 5.57.19, due secondi in più rispetto ai primi, ma con un crono ricco di passione ed entusiasmo. Eccoli allora, i nuovi vicecampioni iridati. Sul podio, la loro gioia ha invaso spettatori presenti sul posto ed anche quelli che dall’Italia, per loro hanno occupato un sabato sera di uscite. Tutti a casa. Sintonizzati su Raisport a tifare. Di Costanzo e Castaldo, orgoglio delle Fiamme Oro, hanno messo al collo, per la prima volta in carriera, un argento iridato. Lo hanno fatto anche Montrone, in divisa Fiamme Gialle e Abagnale, con i vessilli della Marina Militare. Quattro soldati atleti che hanno puntato al podio e hanno vinto il loro mondiale personale. Seppur, non salendo sul primo gradino.

Continua la leggenda Italia, a Sarasota, nel primo giorno di finali. E non solo loro, a festeggiare. Nella categoria del Pesi Leggeri, Stefano Oppo, del Centro Sportivo Carabinieri e Pietro Ruta, delle Fiamme Oro, hanno messo al collo, la medaglia dello stesso colore, mentre nella categoria paralimpica del PR3, la squadra mista con  Lucilla Aglioti, Tommaso Schettino, Luca Agoletto, Paola Protopapa e il timoniere Gaetano Iannuzzi, ha conquistato il bronzo mondiale.

Tutto da favola, l’Italremo di America.

Foto : canottaggio.org