Seguici su

Cerca nel sito

Niente cani sulle spiagge di Minturno, il M5s fa scattare il ricorso al Tar

Capuano: "Le spiagge possono essere interdette solo se il Comune riserva almeno un tratto a "dog beach" o per comprovate problematiche igieniche."

Minturno – Con una recente ordinanza balneare, a Minturno ai cani era stato vietato l’accesso alle spiagge anche per il 2018.

Ma l’attivista del M5s comunale Lara Capuano non ci sta e fa sapere sul suo profilo social: “Se qualcuno pensava che, quest’anno, il comune avrebbe corretto l’ordinanza balneare eliminando il divieto di accesso alle spiagge per i cani, pensava male: evidentemente, non gli entra proprio in testa che quei divieti sono illegittimi. Vuol dire che dovremmo far inciampare nel Tar anche il nostro comune”.

Rendendo noto, quindi, come l’ordinanza emessa lo scorso maggio ricalchi quella dello scorso anno, la Capuano annuncia anche un probabile ricorso al Tar, forte della sentenza che l’Ente stesso aveva emesso nel 2015 contro il Comune di Anzio. 

Per fugare ogni dubbio, infine, spiega anche il “caso Pomezia” esprimendosi così su facebook: “Le spiagge possono essere interdette solo se il Comune riserva almeno un tratto a “dog beach” o per comprovate ed esplicitate problematiche igieniche.”

(Il Faro on line)