Seguici su

Cerca nel sito

Recupero delle dispersioni idriche, continua il tavolo tecnico tra il Comune di Formia e Acqualatina

Obiettivo di questo secondo tavolo tecnico era discutere dell'attuale stato delle acque depurate e delle strategie per fronteggiare le dispersioni.

Più informazioni su

Formia – Si è svolto giovedì mattina il secondo tavolo tecnico- operativo – avviato lo scorso 17 luglio- tra il Comune di Formia e Acqualatina. L’obiettivo del vertice? Quello di monitorare costantemente lo stato dei lavori per quanto concerne la depurazione e, sopratutto, mettere in campo una strategia efficace per contrastare le dispersioni idriche presenti sulla rete cittadina.

Presieduto dal sindaco Paola Villa, al tavolo, vi hanno preso parte anche  il presidente Lauriola, gli ingegneri Cima, Verde, Fabietti, Dell’Orto, il dottor Di Bella, la dottoressa Leccese e il geometra Venturo per Acqualatina; mentre per il Comune di Formia: l’assessore all’Urbanistica Paolo Mazza, il delegato del ciclo delle acque Orlando Giovannone, il collaboratore del sindaco Gino Forte e il responsabile dell’ufficio tecnico Architetto Caramanica.

Per la depurazione

Per quanto concerne la depurazione, Acqualatina ha presentato la documentazione relativa allo stato delle acque depurate dall’impianto di Madonna delle Grazie, dai quali risulta di buona qualità. Inoltre, è stato reso noto come lo stesso depuratore sia in fase di ampliamento per la zona fanghi entro dicembre 2018.

Altri lavori in programma in merito, invece, sono l’ampliamento della vasca di sollevamento – entro febbraio 2019- nei pressi della Torre di Mola e la task force contro gli scarichi abusivi presenti nel Rio Santa Croce e, più in generale, sulle condotte sottomarine.

Per fronteggiare la dispersione idrica

Per quanto riguardo lo stato delle dispersioni idriche sul territorio, l’obiettivo su cui si è discusso è quello di ridurre l’attuale perdita da 240 l/s su 360 l/s immessi nella rete, a 160 l/s su 360 s/l.

Acqualatina, dal canto suo, investirà 2.600.000 euro corrispondenti alla sostituzione di 15-18 Km di rete, tenendo presente che la rete di Formia è di 200 km.

Tali interventi di sostituzione sono già in corso d’opera in Via Pientime e in Via Balzorile, sono invece in programmazione per ottobre le sostituzioni in Via Palazzo e Via Appia Lato Napoli, a seguire si procederà dal serbatoio di Sant’Andrea a Largo Paone.

(Il Faro on line)

Più informazioni su