Seguici su

Cerca nel sito

I commercianti di Formia “divorziano” dall’amministrazione, Confcommercio: “Dalla maggioranza silenzio assordante”

Orlandi: "Neanche l’incontro con gli operatori economici ha scosso la sensibilità del Sindaco di Formia e dell’Assessore agli eventi, rispetto alle tante problematiche segnalate."

Formia – A Formia è periodo di “divorzi” per l’amministrazione targata Villa. Ora, dopo le rotture che si sono consumate all’interno della maggioranza, le “carte” arrivano da Confcommercio Lazio sud che si fa portavoce di un sentimento di delusione che serpeggia ormai tra i commercianti –  che, solo l’anno scorso, sembravano aver trovato un’intesa con l’attuale Sindaco di Formia -.

Si legge infatti in una nota dell presidente dell’Ascom territoriale Giovanni Orlandi: “È passata un’altra settimana e tutto tace; neanche l’incontro con i moltissimi operatori economici, dopo le numerose  lettere protocollate, ha scosso la sensibilità del Sindaco e dell’Assessore agli eventi del Comune di Formia Franzini, rispetto alle  tante problematiche che nell’ultimo anno sono state segnalate dalla Confcommercio Lazio Sud Formia.”

Non solo. Orlandi e l’Ascom tutta sottolineano come si stia registrando, invece: “una surreale lontananza dalla realtà, un’assenza ingiustificata, anche perché  tutte le segnalazioni di Confcommercio Lazio Sud Formia, per serietà e professionalità, sono tutte corredate da almeno una proposta di soluzione di cui, magari, discutere insieme.”

Ma cosa avrebbe provocato quest’ennesima rottura? Stando a quanto riporta la nota stessa di Confcommercio, all’inspiegabile silenzio si è sommata “un’inopportuna, quanto gratuita intervista, dell’Assessore agli eventi che ha buttato discredito ingiustificato su una categoria già  seriamente provata dalla crisi economica e non supportata neanche da questa Amministrazione Comunale, al di là  dei discorsi elettorali e delle chiacchiere.”

Per poi, concludere, con rassegnazione: “Non avendo alternativa, restiamo in attesa!”

(Il Faro on line)