Seguici su

Cerca nel sito

A Ventotene una mongolfiera in ricordo delle vittime del Ponte Morandi

Al centro una scritta in nero: "Per Genova con il cuore". L'evento ha avuto luogo alle 20:00 in piazza Chiesa, dopo la tradizionale messa dell'Assunta

Più informazioni su

Ventotene – A un anno dal crollo del Ponte Morandi di Genova (leggi qui), dove persero la vita 43 persone, Ventotene si unisce al dolore della comunità ligure, e lo fa nel segno della tradizione.

Infatti, mongolfiere di carta ogni anno il 19 settembre, in occasione della festa di Santa Candida, patrona dall’antico porto romano di Ventotene, colorano il cielo sopra l’isola e la vicina Santo Stefano. Una tradizione che va avanti da oltre 60 anni.

Quest’anno però una mongolfiera si è levata alta nel cielo di Ferragosto per ricordare i 43 morti della tragedia del Ponte Morandi.

Il ‘pallone’ portava i nomi delle vittime scritti su uno sfondo bianco (rifiutati per l’occasione i tradizionali colori sgargianti che solitamente decorano le mongolfiere). Al centro una scritta in nero: “Per Genova con il cuore”. L’evento ha avuto luogo nella serata di Ferragosto, alle 20:00 in piazza Chiesa, dopo la tradizionale messa dell’Assunta.

A idearlo Luigi Coraggio, tra più attivi creatori di mongolfiere sull’isola. Luigi racconta quanto la popolazione di Ventotene si senta legata a Genova, città marinara nella quale negli anni passati, soprattutto nel dopoguerra, molti ventotenesi approdarono in cerca di lavoro, per lo più come pescatori. Una comunità di loro occupa ancora oggi buona parte del quartiere del Lagaccio.

(Il Faro online)

Più informazioni su