Seguici su

Cerca nel sito

Loretta Rossi Stuart e la sua denuncia: i malati psichici costretti al carcere dalla mancanza di strutture

Martedì convegno a Roma 'Io combatto' su caos liste attesa per Rems. Loretta Rossi Stuart presenterà il docufilm 'Io combatto',

Roma – La caotica situazione delle liste d’attesa e la vera attuazione della riforma che ha chiuso gli ospedali psichiatrici giudiziari (Ops) saranno al centro di un Convegno che si terrà martedì 12 novembre a Roma dal titolo ‘Io combatto – Dalla comunità alla Rems, passando per il carcere, il viaggio di una madre nel buio delle istituzioni’.

lorettarossistuart_figlio_

Loretta Rossi Stuart con il figlio (AdnKronos)

Protagonista di questo appuntamento sarà Loretta Rossi Stuart, che presenterà il docufilm ‘Io combatto’, in cui racconta la sua lotta “d’amore, coraggio e umiltà” per il figlio Giacomo Seydou Sy e per far sì che un paese civile non sprofondi – come lei stessa dice – nell’oscurantismo.

“Mio figlio è ancora in carcere – ha detto Loretta all’Adn Kronos -, da cinque mesi è costretto a stare dietro le sbarre perché non ci sono posti in una Rems. Dalla Regione Lazio l’assessore alla sanità Alessio D’Amato ci ha assicurato la massima attenzione sulla vicenda e che presto arriveranno buone notizie con l’apertura a gennaio di una nuova Rems nel Lazio.

Mio figlio ed io, nel raccontare la nostra storia di ingiustizia, stiamo dando voce a decine di casi inascoltati e, finalmente, qualcuno ha smesso di girarsi dall’altra parte!”.

Giacomo è un ragazzo bipolare costretto a stare dietro le sbarre per mancanza di posti nelle Rems (Residenze per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza), le strutture sanitarie che dovrebbero accogliere gli autori di reati affetti da disturbi mentali e socialmente pericolosi dopo la chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari (Ops).

La sua storia Loretta sta cercando di farla conoscere il più possibile. Ne abbiamo parlato anche noi dopo essere stata ospite su Rai Uno nel format Storie Italiane condotto da Eleonora Daniele (leggi qui).

Moderato dalla psicologa specialista in Psicologia Giuridica Elisa Caponetti, all’incontro interverrà l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato e le persone che l’hanno affiancata in questa battaglia; Gabriella Stramaccioni, Garante Detenuti del Comune di Roma Capitale, Giusy Gabriele, Psichiatria Democratica e Giancarlo Di Rosa, avvocato di Loretta Rossi Stuart.

L’appuntamento è per martedì 12 novembre, ore 10, alla Fondazione Don Luigi Di Liegro, via Ostiense 106.