Seguici su

Cerca nel sito

Esplosione a Sperlonga? Sono le 15 mine anticarro trovate le mare del Borgo

Le mine, di nazionalità tedesca, sono state fatte brillare ieri mattina, a circa 70 metri di profondità dagli esperti della Marina militare.

Sperlonga – Alla fine, erano ben 15 le mine anticarro che, domenica scorsa, erano state notate nel mare di Sperlonga – nei pressi del lido “La lanterna” – da un pescatore subacqueo (leggi qui). Di nazionalità tedesca – tipo “Teller mine 42” – gli ordigni si trovavano a circa 200 metri dalla riva.

L’esplosione, ben visibile anche a distanza, è stata eseguita ieri mattina, a circa 70 metri di profondità – le mine sono state prese a rimorchio dalla motovedetta della Guardia Costiera di Gaeta, guidata dal comandante Federico Giorgi, e trasferite, a lento moto, a circa 2 miglia a largo.-

A eseguire le operazioni – iniziate alle 8, come da protocollo – sono stati i militari del Nucleo sminamento della Marina Militare di Comsubin  – sminamento difesa antimezzi insidiosi – di stanza al porto di Napoli.

Raggiunta l’area ritenuta idonea per il brillamento, gli operatori subacquei del Nucleo sminamento hanno preparato la mina per la successiva deflagrazione, che è avvenuta alle ore 10,30. Il tutto in completa sicurezza, come assicurato dalla Capitaneria di porto.

Ora sia il tratto di spiaggia transennato, che lo specchio acqueo interdetto per via della presenza degli ordigni bellici – che, come ipotizzato, risalivano effettivamente alla Seconda Guerra Mondiale -, potranno tornare accessibili.

(Il Faro on line)