Seguici su

Cerca nel sito

Coronavirus, rimandato il match Irlanda-Italia del Sei Nazioni

Per precauzione sospesi per questo weekend anche i campionati nazionali e il posticipo di alcune partite

Roma – La partita del Sei Nazioni Irlanda-Italia del 7 marzo prossimo è stata rinviata per l’emergenza coronavirus. Lo comunica la Federugby irlandese in una nota in cui si afferma di aver accolto le raccomandazioni del ministro irlandese della Salute, Simon Harris.

La nota della Federugby

La Federazione Italiana Rugby, facendo seguito alle ordinanze disposte dalle autorità competenti e del Coni in tema di contenimento dell’emergenza epidemiologica in atto, ha assunto i seguenti provvedimenti per il fine settimana del 28 febbraio-1 marzo:

– sospensione dell’attività dei Campionati nazionali e, per allineamento, di tutti i Comitati Regionali inclusa tutta l’attività e i concentramenti giovanili

– sospensione dell’attività di raduno delle Squadre Nazionali nelle Regioni raggiunte dai dispositivi e loro riprogrammazione in altre sedi

– posticipo al 9 maggio della tredicesima giornata del Campionato Italiano Peroni TOP12 originariamente in programma nel fine settimana corrente, con slittamento temporale di una della programmazione complessiva: le semifinali sono riprogrammate nei week-end del 23-24 maggio e del 30-31 maggio. La Finale del massimo campionato nazionale è riprogrammata il 6 giugno

– recupero della tredicesima giornata del Campionato di Serie A il 3 maggio 2020 e riprogrammazione delle fasi finali di Serie A il 17 – 24 – 31 Maggio

– recupero della tredicesima giornata del Campionato di Serie B il 31 maggio 2020

– recupero della tredicesima giornata del Campionato di serie C Girone F il 31 maggio 2020

– recupero della seconda giornata di andata del campionato di serie C Fase Promozione e Fase Passaggio il 31 maggio 2020.

La Federazione continuerà a lavorare al fianco delle autorità nazionali e locali e coopererà per garantire l’applicazione delle corrette misure al fine di garantire il contenimento dell’emergenza epidemiologica a tutela della salute pubblica, dei tesserati e delle loro famiglie.

La Fir invita tutte le Società affiliate e i tesserati raggiunti dalle disposizioni delle autorità locali al rispetto delle indicazioni in tema di contenimento dell’emergenza.

(Il Faro on line)