Seguici su

Cerca nel sito

Coronavirus, in Cina calano i decessi

Pechino è comunque fiduciosa che l'epidemia sarà sotto controllo entro la fine di aprile

Più informazioni su

Pechino – Le autorità sanitarie cinesi hanno comunicato 29 decessi da coronavirus nelle ultime 24 ore, il numero più basso da quasi un mese. Nella giornata di ieri sono state rilevate 433 nuove infezioni in tutto il Paese. Finora, in Cina sono state rilevate 78.497 infezioni, con 2.744 morti.

Pechino è comunque fiduciosa che l’epidemia sarà sotto controllo entro la fine di aprile. Lo ha detto Zhong Nanshan, uno dei principali esperti di Covid-19, nel corso di una conferenza stampa, secondo quanto riporta in un tweet il Quotidiano del Popolo.

Coronaviurs, la situazione in Corea del Sud

In Corea del Sud è stato intanto registrato il numero massimo di nuove infezioni da quando è iniziata l’emergenza nel Paese. Le autorità sanitarie di Seul hanno riferito che sono stati confermati 334 nuovi casi, portando il totale a 1.595. La maggioranza dei contagi, compresi 307 nuovi casi, sono concentrati nella città sud orientale di Daegu e nella regione circostante. Il numero di decessi legati a infezione da Covid-19 finora registrato nel Paese è di 12 morti.

Coronaviurs, la situazione in Medio Oriente

Aumentano i morti in Iran. Lo riporta l’agenzia di stampa semi ufficiale Fars, che parla di altri tre decessi legati al Covid-19. Salgono così a 22 le persone che hanno perso la vita nella Repubblica islamica dopo aver contratto il nuovo coronavirus.

Le autorità sanitarie iraniane hanno inoltre aggiornato a 141 il numero delle persone contagiate dal nuovo coronavirus nella Repubblica islamica. Citato dall’Irna, il portavoce del ministero della Sanità Kianoush Jahanpour ha anche annunciato che entro la prossima settimana verranno aperti 15 laboratori medici utili a diagnosticare le nuove infezioni da coronavirus.

Le autorità sanitarie irachene segnalano un sesto caso di coronavirus in Iraq, il primo nella capitale Baghdad. Lo riferisce il ministero della Sanità in un comunicato, spiegando che si tratta di un uomo rientrato di recente da un viaggio in Iran. Il cittadino iracheno si trova ricoverato ”in buona salute” in un ospedale di Baghdad, prosegue la nota.

Le autorità sanitarie del Kuwait hanno registrato altri 17 nuovi casi di coronavirus nel Paese, portando così a 43 il numero totale delle persone contagiate. Lo rende noto il ministero della Sanità del Kuwait, aggiungendo che le persone risultate positive al tampone erano rientrate di recente da un viaggio in Iran.

(Il Faro online)

Più informazioni su