Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Coronavirus, Anselmi: “A Fiumicino intensificato il servizio di emergenza sociale”

"Il servizio assicura una risposta immediata ai bisogni delle nostre cittadine e dei nostri cittadini che in questo momento di emergenza si trovino ad avere bisogno di aiuto e sostegno"

Fiumicino – “Da oggi è stato intensificato il servizio di emergenza sociale dell’assessorato alle politiche sociali, già attivo da qualche giorno a seguito della crisi data dal coronavirus”. Lo dichiara l’assessora alle Politiche Sociali Annamaria Anselmi.

“Il servizio assicura una risposta immediata ai bisogni delle nostre cittadine e dei nostri cittadini – spiega Anselmi – che in questo momento di emergenza si trovino ad avere bisogno di aiuto e sostegno”. “Contattando i numeri 0665210605 – 0665210640 o la mail segretariato.sociale@comune.fiumicino.rm.it sarà possibile richiedere un aiuto sia per la fornitura di generi alimentari, di farmaci e per altre necessità – continua l’assessora -. Gli operatori del servizio sociale saranno pronti ad accogliere le richieste fornendo una risposta immediata al bisogno”.

“Mi unisco all’appello del sindaco rivolto agli esercizi commerciali (leggi qui) soprattutto di generi alimentari che vorranno donare alimenti e altri beni che saranno distribuiti alle famiglie che ne si trovano in situazioni di forte difficoltà e disagio – aggiunge Ansemi -. Ricordo inoltre che è attivo il servizio di sostegno psicologico fornito da psicologi professionisti per la gestione di ansie e paure che in questo momento così difficile possono colpire soggetti già fragili aggravando la loro situazione. Chi avesse bisogno può contattare il numero 3281555925 oppure scrivere alla mail: emergenza.restiamoincontatto@gmail.com”.

“Il nostro obiettivo – conclude l’assessora – è quello di non far sentire solo nessuno. Colgo l’occasione per ringraziare la Croce Rossa, la Caritas, la Misericordia e la Comunità di Sant’Egidio, per il supporto che stanno offrendo partecipando attivamente ai servizi messi in campo dal Comune”.

(Il Faro online)