Seguici su

Cerca nel sito

Acilia, aumentano i casi positivi covid-19 nella casa di riposo

Il team di medici Omceo individua due nuovi casi, uno grave, nella casa di riposo delle Suore Cappuccine

Acilia – Aumentano i casi di persone risultate positive nella casa di riposo per anziani delle Suore Cappuccine dell’Immacolata di Lourdes. Ora sono 30: il team dei medici Omceo ha individuato due donne positive al tampone, una delle quali in gravi condizioni di salute.

Il team territoriale del medici anti Covid ieri, domenica di Pasqua, nel pomeriggio,  si è recata di nuovo ad Acilia presso la Rsa di via dei Monti di S. Paolo per visitare i 14 anziani rimasti. Il controllo ha evidenziato altri due nuovi casi positivi al coronavirus mentre un’anziana che alla visita presentava  lievi criticità, nella notte è stata ricoverata con sintomi gravi presso il reparto Covid dell’ospedale “Grassi” di Ostia. Salgono dunque a 30 le donne risultate positive presso la casa per anziani (leggi qui).

Oggi I sei medici sono attesi dal Direttore generale, Giuseppe Quintavalle, in missione presso la Casa di cura Villa Rosa Fiorita a Fiano Romano, Asl Roma 4. Il Dg li ha attivati per avviare un’azione di monitoraggio urgente dei pazienti presenti, dopo che i sanitari  della Asl 4 nel corso dei controlli avevano registrato 14 casi positivi al Covid-19 e il decesso di un uomo di 87 anni.

I medici che stanno intervenendo nel comune tiberino, sono coordinati come sempre dal vice presidente dell’Ordine dei Medici di Roma ,Pier Luigi Bartoletti. Sono gli stessi che hanno condotto  rilevamenti, visite e prelievi nelle zone rosse di Nerola e Contigliano e presso le case di cura per anziani nella Capitale e in provincia tra cui  Fabio Valente, Fabrizio Rossi, Pino Fucito, Maria Grazia Maglie.