Seguici su

Cerca nel sito

Il Senato dice sì. Legge Olimpica ufficialmente approvata

Dovrà essere firmata da Mattarella, ma il Parlamento ha ampiamente favorito il decreto su Milano Cortina 2026. Un aiuto economico per il nord Italia e per l’intero Paese. La soddisfazione del ministro Spadafora

Roma – Dopo essere stato approvato dalla Camera dei Deputati nei giorni scorsi (leggi qui), il decreto sull’organizzazione delle Olimpiadi e Paralimpiadi Invernali di Milano Cortina 2026 è diventato legge. Il Senato ha approvato il decreto con 225 voti favorevoli, con un astenuto soltanto. Non solo Giochi a Cinque Cerchi però. Anche l’ATP di Tennis di Torino avrà il suo svolgimento dal 2021 fino al 2025.

Una soddisfazione particolare che non nasconde il ministro dello sport Vincenzo Spadafora. Sulla sua pagina ufficiale Facebook scrive: “L’Italia riparte insieme allo Sport. Un impegno importante portato avanti, nonostante l’emergenza, grazie alla collaborazione di tutti: istituzioni nazionali, regionali, locali, Comitato Olimpico Italiano (Coni), Comitato Italiano Paralimpico (Cip), federazioni sportive e forze politiche, come dimostra il voto unanime al Senato”. La legge appena approvata, che dovrà essere poi firmata dal Presidente della Repubblica, sembra ormai vivere di vita propria. Una vita proiettata verso il futuro. Un evento di significato non indifferente quello di una Olimpiade che si terrà tra sei anni nei luoghi della pandemia del coronavirus. Un nord Italia che celebrerà la sua rinascita e quella dell’intera nazione, mediante un progetto che potrà portare avanti: “Un segno di speranza e di ottimismo per il futuroprosegue Spadaforache conferma l’importanza vitale dello sport per la ripartenza economica del nostro Paese. Questo provvedimento infatti genererà sin da subito un’importante spinta per la ripresa economica, in modo particolare nelle aree territoriali maggiormente colpite dal coronavirus, e avrà positive ripercussioni sulle possibilità lavorative dei giovani. E’ stato inserito, grazie al lavoro sinergico di Governo e Parlamento, il Forum per la sostenibilità e l’eredità olimpica, una garanzia per i territori in tema di rispetto dell’ambiente”.

Leva di ripartenza, dopo tanta sofferenza. Lo sottolinea il Ministro. Una economia italiana che potrà risalire di valore. Anche grazie agli ingenti finanziamenti che il Comitato Olimpico Internazionale consegnerà al Paese, per l’organizzazione dei Giochi Invernali. Soldi che di ripercussione potranno essere utilizzati dalle imprese e dagli enti comunali per rinfoltire servizi e creare lavoro, anche sull’intero territorio nazionale: “Ora è necessario mettersi in cammino con passione e determinazione potenziando anche l’intero settore dello sport di base, perché i giovani di oggi saranno i campioni delle Olimpiadi del 2026, e le loro vittorie saranno direttamente proporzionali al sostegno che riusciremo a dare allo sport di base: per tutti, per tutte le discipline e in ogni angolo del Paese”.

(Il Faro on line)