Seguici su

Cerca nel sito

Addio a Fabio Lombini. Le Fiamme Rosse: “Siamo sgomenti”

Un dolore insopportabile per la scomparsa del campione di nuoto nell’incidente di Nettuno. Il cordoglio del suo Gruppo Sportivo

Roma – Fabio Lombini, atleta delle Fiamme Rosse e promessa del nuoto azzurro, ha perso la vita, nella mattinata del 31 maggio, in un incidente aereo (leggi qui). Il giovane, in compagnia di un altro nuotatore, Gioele Rossetti, era su di un ultraleggero tra Nettuno e Latina, quando, poco dopo il decollo l’aereo è precipitato ed ha preso fuoco.

Lombini, originario di Forlì, era stato convocato a Roma dal tecnico azzurro dei mezzofondisti Stefano Morini, per un collegiale nel Centro Federale di Ostia.

Fabio vantava nel suo palmares un argento agli Assoluti Invernali del 2017 nei 200 stile libero, davanti a Filippo Magnini ed una finale europea nello stesso anno.

Il Capo Dipartimento Salvatore Mulas, il Capo del Corpo Nazionale Fabio Dattilo, i dirigenti i tecnici, gli atleti delle Fiamme Rosse e tutti i vigili del fuoco si uniscono al dolore delle famiglie.

Il Gruppo Sportivo Vigili del Fuoco Fiamme Rosse esprime profondo dolore per l’improvvisa e drammatica scomparsa del nostro atleta, il VF Fabio Lombini. Una notizia che lascia tutti noi sgomenti. Siamo vicini alla famiglia. Fabio nel cuore”.

(fonte@fiammerosse)