Seguici su

Cerca nel sito

Tragedia nel nuoto, muoiono Fabio Lombini e Gioele Rossetti

I due atleti hanno avuto un incidente questa mattina a Nettuno. Erano a bordo di un velivolo schiantatosi a terra dopo il decollo. Il cordoglio della Federnuoto

Nettuno - Erano due campioni del nuoto italiano i due atleti che questa mattina hanno perso la vita in un tragico incidente a Nettuno. Erano saliti su un ultraleggero, che poi è precipitato nei pressi di Via Avezzano (leggi qui).

Fabio Lombini e Gioele Rossetti. Quest’ultimo faceva parte della squadra dell’Aurelia Nuoto e sembra fosse alla guida. Lombini, atleta delle Fiamme Rosse, si stava allenando al Centro Federale di Ostia e stava svolgendo un collegiale, sotto la guida del tecnico azzurro Stefano Morini, accompagnato dal suo allenatore Alessandro Resch. Sconvolta la Federazione Italiana Nuoto che ne da notizia con profondo dolore.

Gioele Rossetti allo Stadio del Nuoto

Erano decollati dall’area di volo Crazy Fly. Dopo alcuni minuti dal decollo, sembra circa mezzora, pare ci sia stato un guasto meccanico e da un chilometro dal punto della partenza c’è stato lo schianto a terra. E’ scoppiato immediatamente un incendio nel  velivolo, che non ha lasciato speranze ai due atleti. Ha preso fuoco anche la vegetazione circostante.

Il velivolo è andato completamente distrutto e i due corpi sono stati ritrovati carbonizzati. Sono in corso le indagini. Sul posto i carabinieri di Anzio e Nettuno, insieme ai Vigili del Fuoco stanno cercando di  ricostruire l’accaduto, per capire la causa del grave incidente.

Fabio, con la divisa dei Vigili del Fuoco, aveva conquistato un argento ai Campionati Invernali Assoluti del 2017 nello stile libero, centrando il tempo di 1'44"60. Era salito sul podio precedendo Filippo Magnini. Un nuotatore talentuoso e dalla promettente carriera. Aveva partecipato alle Universiadi di Taipei e agli Europei di Copenaghen in vasca corta.

Di seguito la nota della Federnuoto in cui esprime cordoglio e dolore per la perdita dei due atleti

La Federazione, sconvolta e attonita, esprime le più sentite condoglianze a familiari, amici e società di appartenenza. Giungano a tutti loro i sentimenti di cordoglio del presidente Paolo Barelli, dei presidenti onorari Lorenzo Ravina e Salvatore Montella, dei vice presidenti Andrea Pieri, Francesco Postiglione e Teresa Frassinetti, del segretario generale Antonello Panza, del consiglio e degli uffici federali, del direttore tecnico della squadra nazionale di nuoto Cesare Butini e dell'intero movimento acquatico”.

 

(Il Faro on line)(fotocopertina@deepbluemedia - Fabio Lombini)