Seguici su

Cerca nel sito

Nettuno, ultraleggero precipita dopo il decollo e prende fuoco: due morti

Sul posto diverse squadre dei vigili del fuoco e i carabinieri. Da chiarire le cause dell'incidente

Nettuno – Momenti di paura questa mattina sul litorale romano, quando un ultraleggero è caduto a Nettuno, vicino Roma, nei pressi di via Avezzano. Secondo quanto si è appreso, a bordo c’erano due persone che sono decedute. Sul posto i carabinieri di Anzio e Nettuno e diverse squadre dei vigili del fuoco. A quanto riferito dai vigili del fuoco, l’aereo sarebbe caduto dopo il decollo e ha preso fuoco. Da chiarire le cause dell’incidente. A perdere la vita due giovani nuotatori (leggi qui).

La ricstruzione dei fatti

Circa 30 secondi dopo il decollo, testimoni hanno sentito che il motore dell’ultraleggero perdeva colpi e, circa un chilometro dopo c’è stato lo schianto con il relativo incendio che non ha lasciato speranze di sopravvivenza ai due. Si ipotizza, che a causare la tragedia sia stato un guasto meccanico. Le fiamme divampate, oltre a propagarsi alla vegetazione del luogo dell’impatto, hanno letteralmente distrutto il velivolo e carbonizzato i corpi.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Nettuno