Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, la rabbia dei vigili stagionali: “Per le strade volontari non adatti alle emergenze”

"Il Comune ha chiamato dei volontari per aumentare i controlli a Fiumicino, mentre noi stiamo a casa nell'incertezza totale", è la denuncia di chi è rimasto tagliato fuori dai piani dell'Amministrazione comunale

Più informazioni su

Fiumicino – I vigili urbani stagionali di Fiumicino alzano la voce contro la scelta dell’Amministrazione comunale di preferire dei volontari per garantire la sicurezza (e il rispetto delle norme anti-contagio vista la pandemia ancora in corso) durante l’estate 2020.

“Il Comune ha chiamato dei volontari per aumentare i controlli a Fiumicino, persone che già riscuotono i soldi della pensione, mentre noi lavoratori stagionali stiamo a casa nell’incertezza totale“, è la denuncia di chi è rimasto tagliato fuori dai piani dell’Amministrazione comunale e ora chiede chiarimenti sulle mancate assunzioni direttamente al sindaco, Esterino Montino.

“Lo scorso anno sono stati chiamati 30 vigili stagionali – racconta a ilfaroonline.it uno dei vigili stagionali, attualmente disoccupato -. Oggi, nonostante l’emergenza Covid-19 e l’arrivo dell’estate, il numero dei dipendenti assunti è sceso a 15. Gli agenti della Polizia Locale sono pochi e il volontario non è un pubblico ufficiale, quindi in caso di necessità o emergenza dovranno comunque intervenire le Forze dell’Ordine. È uno spreco di risorse, che senso ha tutto questo?”.

“Certamente parteciperemo al concorso pubblico per l’assunzione a tempo indeterminato al Comune di Fiumicino, ma al momento molti di noi si trovano senza lavoro, con una famiglia sulle spalle. Un impiego stagionale è utile, soprattutto in un momento di crisi come questo”.

“Invece ci è stata tolta questa possibilità e non sappiamo nemmeno il motivo. Perché sono diminuite le assunzioni quest’anno? Da parte del Sindaco abbiamo trovato solo un muro. Nei mesi scorsi alcuni consiglieri comunali si sono interessati al nostro problema ma già a maggio non avevamo risposte. Ormai siamo a giugno, la stagione estiva è iniziata, qualche turista inizia anche a riaffacciarsi e le forze in campo sono poche per un Comune che conta 80mila abitanti”.

L’organico attuale non potrà coprire tutto il territorio. Per fare un esempio, diverse persone hanno segnalato che a Focene non ci sono controlli sulla spiaggia. Non solo. Molti dei volontari sono persone anziane che già prendono i soldi della pensione, mentre per noi questo è un vero e proprio lavoro. Abbiamo tutto il diritto di conoscere per quale motivo hanno assunto solo 15 persone per questa stagione estiva. Dal Comune nessun segnale, eppure noi vorremmo solo delle risposte“.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino

Più informazioni su