Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

L’Italscherma torna in pedana, Scarso agli azzurri: “Siete gli ambasciatori della rinascita”

In visita ai raduni delle Nazionali tricolori, il Presidente della Federscherma incoraggia a credere nel futuro e a puntare alle Olimpiadi

Formia – Sono tornate in pedana per gli allenamenti le Nazionali azzurre della scherma olimpica. Giorgio Scarso ha fatto visita agli atleti tricolori in raduno al Centro di Preparazione Olimpica di Formia.

Fioretto, sciabola e spada. Gli azzurri costretti allo stop da febbraio fino allo scorso 21 giugno, hanno ripreso le loro armi in mano per puntare a Tokyo. Il Presidente della Federscherma ha dedicato loro parole di incoraggiamento e ammirazione.

Per i fiorettisti azzurri

Ritrovarvi in ritiro è un segnale positivo che viene lanciato a tutto il mondo della scherma italiana – ha detto Scarso rivolgendosi ai fiorettisti azzurri -. Abbiamo tutti vissuto un periodo complesso ed intenso, ma adesso si torna in pedana. Sarete chiamati – ha proseguito – ad un percorso nuovo che ancora non è del tutto noto, soprattutto per ciò che concerne la strada verso Tokyo2020, ma da allenamenti come questi si dovrà tornare a seminare per poi raccogliere i frutti“.

Per gli schermidori della sciabola

In questi giorni – ha detto il vertice federale – il mio impegno è quello di portare alle Nazionali azzurre il saluto e l’abbraccio virtuale da parte di tutto il mondo della scherma italiana. Come ho già sottolineato alle sciabolatrici ed ai fiorettisti, i vostri allenamenti collegiali hanno un valore che va al di là di quello strettamente tecnico. Rappresentano il simbolo della ripartenza, della ripresa e della prospettiva verso il futuro che, ovviamente, è innanzitutto quello olimpico. Non è un caso, inoltre, che abbiamo scelto i Centri di Preparazione Olimpica CONI come sede di questi ritiri. Questo – ha spiegato Scarso – è l’habitat naturale della scherma e mai come in questo periodo anche i simboli sono importanti. A voi spetta il compito di segnare la strada per la ripartenza di tutto il nostro movimento“.

Per gli spadisti italiani

Voi siete gli ambasciatori della ripresa della scherma in Italia“. Ha esordito nel suo saluto il Presidente della Federscherma alla Nazionale azzurra di spada maschile in ritiro fino alla giornata di oggi al Centro di Preparazione Olimpica CONI “Bruno Zauli” di Centro di Preparazione Olimpica.

Il vostro allenamento collegiale è simbolo della ripartenza dell’attività schermistica. Vedere in pedana voi atleti di vertice, che rappresentate la punta di diamante della scherma italiana, è un’infusione di speranza, di fiducia e di ottimismo che deve coinvolgere ed irradiarsi in ogni sala scherma d’Italia“.

Rivolgendosi agli azzurri guidati dal commissario tecnico Sandro Cuomo, il Presidente federale ha poi concluso con un messaggio: “Bisogna guardare avanti, rimboccarsi le maniche e puntare in alto verso gli obiettivi prefissi, nel solco della grande tradizione della Federazione Italiana Scherma“.

(foto@federscherma.it)