Seguici su

Cerca nel sito

Steward anticovid sulle spiagge libere di Formia, presidi attivi dal prossimo weekend, ecco perché

Il Sindaco: "In alcune zone, il servizio partirà in ritardo a causa delle poche domande arrivate in risposta al bando. In caso si renda necessario, potrà essere prolungato"

Formia – Lo scorso 9 giugno, a Formia, è stato presentato il bando per individuare gli steward anticovid (leggi qui), una figura, come indica il nome stesso, nata in virtù della pandemia e a cui, nello specifico, sarebbero stati affidati il servizio di informazione, accoglienza e sorveglianza delle spiagge libere del litorale formiano. Una figura, inoltre, che avrebbe dovuto segnalare possibili ottemperanze, disservizi e criticità alle Forze dell’ordine.

Arrivati a luglio, è lecito chiedere: a che punto siamo con l’espletamento di questo bando? Il servizio, infatti, sarebbe dovuto partire lo scorso 27 giugno e sarebbe dovuto durare fino al 16 agosto prossimo. Eppure, ad oggi, nonostante l’esplosione del focolaio nella vicina Mondragone e, sebbene le diverse criticità (prima tra tutti gli assembramenti) segnalate sui social dai formiani, dell’operato di queste figure, in alcune zone del litorale nostrano, non vi si hanno notizie.

Per questo, noi de ilfaroonline.it abbiamo voluto rivolgere queste domande al sindaco di Formia, Paola Villa, per capire come sarà, nell’immediato futuro, l’estate ai tempi del coronavirus per la nostra città. “Gli uffici suap – ci ha spiegato il Primo cittadino – hanno curato il bando per gli steward. Inizialmente, sono arrivate poche domande. Per questo, purtroppo, siamo riusciti a coprire il controllo di poche spiagge libere.

Successivamente – ha proseguito il Sindaco – si è ampliata la domanda, pertanto, già dal prossimo weekend saranno presidiate molte spiagge libere, sia di levante, sia di ponente“. Una risposta che, però, ci ha spinti a ulteriori domande: come previsto inizialmente, le postazioni riguarderanno solo Gianola, S.Janni e Vindicio? Il servizio, la cui durata iniziale, era prevista dal 27 giugno al 16 agosto, subirà un prolungamento, dato che in molte zone comincerà con circa due settimane di ritardo?

Le postazioni – ha chiarito il Primo cittadino – riguarderanno, come previsto, Gianola, S. Janni e Vindicio“. Nessuno steward, quindi, purtroppo, per la zona compresa tra la rotonda dei Carabinieri, fino all’inizio di S. Janni, che, verosimilmente, è quella con più spiagge libere… Una decisione questa, che sembra essere già pronta a spaccare la cittadinanza, che, ancora una volta, rischia di vedersi divisa in “serie A” e “serie B”.

Buone notizie, invece, pare arrivino per quanto riguarda la durata del servizio: “Progettato fino al 16 agosto – ha spiegato la Villa -, se eventualmente ve ne sarà bisogno, sarà prolungato“.

Infine, il Sindaco ha voluto sottolineare una novità in cantiere: un serio presidio per l’imbarco per le isole. “Qui, il settore del demanio – ha concluso la Villa – sta facendo un lavoro di concerto con la Capitaneria di Porto e l’armatore dei traghetti per le isole pontine”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Formia