Seguici su

Cerca nel sito

Ordinanza anti-alcol a Fiumicino, l’opposizione: “Un provvedimento che soffoca la ripresa”

Centrodestra e liste civiche: "Vogliamo sapere quali sono state le motivazioni che hanno indotto il Sindaco a firmare il provvedimento"

Fiumicino – “Sarebbe giusto e opportuno che il Sindaco venisse in Aula a riferire in merito all’ordinanza emanata per fissare le norme per le chiusure e i limiti di somministrazione bevande e attività sonore dei locali pubblici (leggi qui). È un’ordinanza che strangola i timidi segnali di ripresa dei locali e per questo vogliamo sapere quali sono state le motivazioni che hanno indotto il Sindaco a firmare il provvedimento scegliendo così la strada di aumentare i divieti e non quella di aumentare i controlli e soprattutto se ha consultato le associazioni di categoria per avere un quadro giusto della situazione oppure come al suo solito ha agito da solo forte della sua idea e basta”.

È quanto dichiarano i capigruppo di opposizione di centrodestra e delle liste civiche collegate, che in una nota aggiungono: “Quest’ultimo comportamento sicuramente è il sintomo di una grossa crisi nella maggioranza e di una completa noncuranza delle reali necessità delle imprese della Città. Inoltre cosa ce l’abbiamo a fare una commissione attività produttive che non si riunisce mai e non decide e non propone nulla? È già successo nel caso della ordinanza sul mercato del sabato e sulla nuova viabilità a Torre Clementina, così come in questo caso”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino