Seguici su

Cerca nel sito

Azzolini: “Basta roghi tossici, è ora di progettare un termovalorizzatore per Fiumicino”

Il presidente di Energie per Fiumicino: "Siamo sempre pronti ad intavolare un dibattito costruttivo che porti ad idee e progetti propositivi a qualsiasi cittadino, comitato, associazione e forza politica interessata"

Fiumicino – “La questione rifiuti, torna prepotentemente alla ribalta, infatti negli ultimi giorni abbiamo assistito più volte a roghi dolosi e a nuove discariche abusive in zone ”nascoste” del nostro territorio”. E’ quanto si legge in una nota a firma di Orazio Azzolini, presidente di “Energie Per Fiumicino”.

“Apprendiamo da fonti ufficiali, della pacifica protesta effettuata dagli esponenti locali di ‘Fratelli d’Italia’ sotto la sede Comunale, la stessa contestava la poca utilità delle foto-trappole posizionate sul territorio di Fiumicino che avrebbero dovuto scongiurare l’abbandono dei rifiuti e la ‘nascita’ di discariche abusive, senza grandi risultati”, prosegue Azzolini.

“Ricordiamo il rogo che si è sviluppato non più di un mese addietro, in località Vignole e la situazione in cui vivono i nostri concittadini della zona (quasi una discarica a cielo aperto, con possibili ripercussioni sulla salute degli stessi) e del rogo appiccato in zona Passo della Sentinella pochi giorni fa (sempre doloso di una discarica abusiva leggi qui).

Inoltre, dobbiamo considerare la grande quantità di utenze ancora nascoste, con concittadini che nelle migliori delle ipotesi, gettano i rifiuti nei cestini pubblici, ma che spesso abbandonano gli stessi per la strada o addirittura gettano i rifiuti nei mastelli dei cittadini che regolarmente pagano le tasse, creando disagio e obbligando gli stessi a differenziare rifiuti non propri”.

Alla luce di quanto sopra, vista la scadenza della prima rata della Tari e considerando la grande difficoltà che stanno vivendo i nostri concittadini (ricordiamo che siamo un Comune aeroportuale e che in molti sono in cassa integrazione che tarda ad arrivare), sarebbe il caso di aprire una seria discussione sul ciclo dei rifiuti, con la possibilità di installare sul territorio comunale impianti capaci di ridurre i rifiuti, abbassare le tasse e incrementare le entrate Comunali.

In questi giorni, in Regione Lazio, si sta discutendo del nuovo Piano Rifiuti Regionale, chiediamo quindi al nostro primo Cittadino ed alla Consigliera regionale di maggioranza del territorio, di aprire una seria discussione con Zingaretti, in modo da iniziare a progettare un termovalorizzatore sul territorio di Fiumicino. Siamo sempre pronti ad intavolare un dibattito costruttivo che porti ad idee e progetti propositivi a qualsiasi cittadino, comitato, associazione e forza politica interessata”, conclude il Presidente di Energie per Fiumicino.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino