Seguici su

Cerca nel sito

Battaglia vinta, Fiumicino avrà l’ospedale: ecco i dettagli

Scelta la struttura in via coni Zugna, sarà ospedale di comunità. Montino: "Finalmente un livello di assistenza sanitaria degna di questo nome"

Fiumicino – Presto Fiumicino avrà un ospedale. Ad annunciarlo è il sindaco, Esterino Montino: “Oggi la Giunta della Regione Lazio ha approvato la delibera di finanziamento per la realizzazione di un Ospedale di comunità in via Coni Zugna a Isola sacra, con ben 25 posti letto, per un investimento pari a 6,3 milioni di euro”.

“È una notizia importantissima per un quadrante del nostro territorio così densamente popolato – prosegue il sindaco -. In questo modo, finalmente, i cittadini vedranno sorgere una struttura dove saranno garantite assistenza medica e infermieristica, attività diagnostica e specialistica ambulatoriale e degenza nelle ventiquattro ore con funzioni di Day Hospital e Day Surgery”.

“A questo dobbiamo aggiungere la prossima apertura della Casa della Salute a Palidoro, i cui lavori la Asl sta portando avanti proprio in questi mesi, e la delibera che sarà votata a settembre sempre in Giunta regionale per la trasformazione in hospice della vecchia condotta medica in via Castel San Giorgio a Maccarese, oltre ovviamente alla presenza di una struttura eccellente come l’ospedale pediatrico Bambin Gesù di Palidoro – sottolinea Montino -. A questo punto possiamo ben dire che il nostro territorio finalmente, dopo tanti anni di battaglie e richieste, raggiungerà un livello di assistenza sanitaria degna di questo nome, soprattutto capace di rispondere alle tante richieste che arrivano da tutto il Comune, sia dai residenti della parte nord che da quelli del sud”.

Ringrazio di cuore la Regione Lazio – conclude Montino – per la sensibilità dimostrata su questi temi, in particolare il Presidente Zingaretti e l’assessore alla sanità Alessio D’Amato. Ringrazio anche la Asl Rm 3 e il suo commissario straordinario Quintavalle, con cui collaboriamo in modo costante e proficuo. Adesso il Comune di Fiumicino scriverà una nuova e importante pagina in merito ai servizi primari che sarà in grado di offrire alla propria cittadinanza”.

Calcaterra: “Una risposta concreta alle necessità dei cittadini”

Esprimo grande soddisfazione a nome di tutti i consiglieri del Partito democratico di Fiumicino per la delibera votata in Giunta regionale di finanziamento per un ospedale di comunità in via Coni Zugna a Isola Sacra”. Lo dichiara il capogruppo del Pd Stefano Calcaterra.

“Il nostro territorio attendeva da tempo un segnale forte da parte della Regione Lazio in tema di sanità – aggiunge – e adesso una risposta concreta è arrivata. Con una popolazione di oltre 80 mila persone e un’estensione territoriale di oltre 220 chilometri quadrati, la presenza di un ospedale di comunità, insieme alla Casa della Salute di Palidoro, permetterà al Comune di Fiumicino di fare un salto di qualità e garantire la possibilità ai suoi residenti di avere le cure primarie di cui necessitano. Il Presidente Zingaretti e il suo assessore alla Sanità D’Amato hanno mantenuto la parola data al sindaco Montino, per questo li ringraziamo, permettendo ai cittadini di Fiumicino di avere servizi essenziali che da troppo tempo si aspettavano”.

Califano: “La miglior risposta a chi accusa”

Oggi finalmente portiamo a casa un risultato atteso da anni che ha richiesto un lavoro lungo, certosino e complicato. Fiumicino avrà un proprio Ospedale con 25 posti letto. Un investimento di 6,3 milioni di euro che siamo stati in grado di sbloccare dopo l’uscita dal commissariamento sanitario arrivata grazie a un’importante opera di razionalizzazione del sistema sanitario”.

Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Lazio, Michela Califano. che aggiunge: “Una risposta a un territorio importante, come quello di Fiumicino, che darà ossigeno al Grassi di Ostia comunque oggetto di un importante potenziamento nei prossimi mesi. E insieme alle altre due opere finanziate dalla Regione, la Casa della Salute e Palidoro e l’hospice nella condotta medica di Maccarese, porterà avanti quell’ambizioso programma di potenziamento della sanità laziale che vede oltre 1 miliardo di euro di investimenti e concorsi di assunzione per oltre 5mila operatori. A chi ci accusa di ‘chiudere gli ospedali’ rispondiamo con i fatti“.

Petrillo: “Un grande risultato”

“L’ospedale di comunità a Fiumicino è un grande risultato per tutti noi“. Lo dichiara il capogruppo della Lista civica Zingaretti Angelo Petrillo. “Il presidente della Regione Lazio Zingaretti e la sua giunta hanno voluto dare un segnale forte al nostro territorio – aggiunge – garantendo i finanziamenti necessari alla realizzazione di un presidio medico che risponderà alle esigenze di migliaia di cittadini del Comune di Fiumicino. 36 mesi di lavori, un investimento di 6,3 milioni, l’ampliamento e la sopraelevazione del presidio di Coni Zugna e a Fiumicino sorgerà l’ospedale di comunità.

Esso, insieme alla Casa della Salute al nord e più in là con l’hospice di Maccarese, creerà le condizioni giuste per far sì che nel nostro Comune l’assistenza sanitaria e l’accessibilità a servizi di primaria importanza siano garantite a tutti, senza per forza doversi rivolgere ai Comuni limitrofi. Un risultato importante, di cui siamo fieri e di cui ringraziamo anche il sindaco Montino, che tanto si è battuto per ottenerlo”.

La nota del Pd

“La notizia dell’approvazione della delibera regionale che stanzia 6 milioni di euro per l’Ospedale di Comunità a Fiumicino e la delibera che sarà votata a settembre sempre in Giunta regionale per la trasformazione in hospice della vecchia condotta medica in via Castel San Giorgio a Maccarese è di enorme importanza per tutto il nostro territorio. Due presidi sanitari, uno a sud e uno a nord del Comune, che finalmente permetteranno alla Città di garantire cure e assistenza più capillare a tutte e a tutti i nostri concittadini”, si legge in una nota diffusa dal Pd di Fiumicino.

“L’ospedale di Comunità di Fiumicino, che nascerà dall’ampliamento dell’attuale ambulatorio di Via Coni Zugna, risponde all’esigenza di una città che cresce sempre più e che quindi necessita di più servizi. Se a questo poi sommiamo il futuro Hospice di Maccarese e la Casa della Salute di Palidoro il lavoro svolto diventa davvero importante.

Grazie al grande lavoro della Giunta Zingaretti si è arrivati alla fine di un commissariamento che durava ormai ormai 12 anni. Ora la Regione ha dimostrato, con i fatti, che si torna ad investire nella salute dei propri concittadini. A nome del PD di Fiumicino un ringraziamento va ovviamente all’Amministrazione comunale, alla Giunta regionale, all’Assessore alla Sanità Alessio D’Amato e alla Consigliera Regionale Michela Califano che dal primo giorno di insediamento ha portato la nostra battaglia fino in Regione”, concludono i dem.

Feola: “Un primo passo ma non ancora sufficiente”

“Abbiamo appreso stamane sulla stampa cittadina che è stato approvato da parte della giunta regionale uno stanziamento di sei milioni di euro circa per la realizzazione di un ospedale di comunità presso il plesso di via Coni Zugna. È un inizio ma auspichiamo ben altro”.

È quanto dichiarato Roberto Feola, vicepresidente del circolo FDI-Patria e Libertà, che aggiunge: “La realizzazione del suddetto ospedale di comunità, che ricordiamo non andrà assolutamente a soddisfare le esigenze sanitarie dei nostri concittadini, non è a nostro avviso sufficiente. Ci sembra piuttosto uno specchietto per le allodole mirato ad anestetizzare la montante protesta popolare che i vari comitati cittadini stanno portando avanti da mesi. Un ospedale di Comunità difatti altro non è che una ‘clinichetta’ all’interno della quale sostanzialmente transiteranno persone con patologie regresse”.

“Ci sentiamo quindi – conclude Feola – di chiedere alla giunta comunale di sedersi al tavolo della regione per trovare ulteriori finanziamenti per realizzare un ospedale che possa realmente essere in grado di porre rimedio a qualsiasi tipo di esigenza sanitaria si presenti sul territorio”.

Fortini: “Un’ottima notizia”

L’apertura prossima di un ospedale di comunità a Fiumicino è un’ottima notizia“. Lo dichiara Armando Fortini, presidente della commissione Servizi Sociali. “L’approvazione della delibera, da parte della Regione Lazio, risponde alle richieste più volte fatte dalla comunità cittadina e dalle stesse istituzioni locali – spiega Fortini -. Si tratta di una struttura dove si potranno seguire cure in day hospital, quindi giornaliere, e dove ci si potrà sottoporre a interventi in day surgery, ovvero che non richiedono lunghe degenze”.

Le tecniche chirurgiche moderne permettono di risolvere in una giornata diversi problemi per i quali, fino a qualche anno fa, servivano diversi giorni di ricovero e lunghe convalescenze – sottolinea il presidente -. Questo consente un veloce turn over di pazienti e la possibilità di rispondere alle esigenze di più persone senza dovere allestire centinaia di posti letto”.

“Per questa ragione le critiche che leggo a proposito dei 25 posti letto previsti risultano piuttosto strumentali – conclude Fortini -. Questo ospedale di comunità è un ottimo punto di partenza per la nostra città dove a breve aprirà anche la Casa della Salute, a Palidoro, dov’è prevista la realizzazione di un hospice a Maccarese e dove esiste già una struttura di altissimo livello come il Bambin Gesù”.

Bonanni: “Finalmente una risposta credibile”

Accolgo con favore la notizia dell’approvazione in Giunta Regionale della Delibera che prevede un Ospedale di Comunità per Fiumicino, struttura che sorgerà a Via Coni Zugna, con un investimento di 6.3 milioni di euro”. Lo dichiara Barbara Bonanni, capogruppo di Leu in Consiglio Comunale.

“Da tempo istituzioni locali, associazioni e cittadini sono impegnati in raccolte firme, ordini del giorno in Consiglio Comunale e lettere aperte del Sindaco Montino alla Regione Lazio per chiedere interventi per la sanità del nostro territorio – prosegue Bonanni -. Finalmente oggi prendiamo atto di un atto concreto, che insieme alla casa della salute di Palidoro, darà una prima risposta credibile al bisogno di salute della nostra Città”.

“Sono convinta, come sottolineato alcune settimane fa in consiglio comunale, che sia necessario un potenziamento di tutte le attività sanitarie sul nostro territorio – aggiunge la capogruppo – anche attraverso strutture di emergenza-urgenza e una un servizio di medicina generale e pediatria che sia attivo 7 giorni su 7 anche sul nostro Comune”.

È fondamentale curare la prevenzione e il supporto alle famiglie – conclude Bonanni -, che permettono di alleggerire gli accessi in pronto soccorso, e poter usufruire delle prestazioni necessarie in tempi ragionevoli”.