Seguici su

Cerca nel sito

Fregene, 20enne svenuta in spiaggia. “Mi hanno stuprato”

Serata di alcool e musica si trasforma in un incubo per una ragazza di Fregene

Fiumicino – L’ombra di una violenza carnale dietro a una serata sulla spiaggia: è giallo a Fregene. Una ragazza di vent’anni è stata trovata in spiaggia priva di sensi. È accaduto a Fregene, dove la giovane aveva trascorso la sera prima in un locale tra musica e alcool in compagnia di alcune amiche.

Nella notte tra il 9 e il 10 agosto la ragazza ha bevuto alcuni drink e, secondo la testimonianza delle amiche e di alcuni presenti, si è allontanata con un ragazzo di un altro gruppo. Dopo essersene andata con l’uomo, le sue amiche non l’hanno più vista ed è stata ritrovata in stato di incoscienza intorno alle 22:30, accanto a un pattino nella spiaggia adiacente al locale.

Gli addetti alla sicurezza del locale hanno immediatamente soccorso la ragazza e dopo aver capito che le sue condizioni non erano stabili l’hanno accompagnata di persona al primo soccorso di Fregene, da lì è stata trasportata in ospedale, al Grassi di Ostia.

I medici hanno riscontrato tracce di un rapporto sessuale, ma la ragazza non ricorda nulla di quello che è accaduto. La 20enne ha presentato una denuncia per violenza sessuale e sul caso stanno ora indagando i Carabinieri di Ostia.

Gli agenti non escludono nessuna ipotesi, si pensa anche a una somministrazione di droga da stupro o altre sostanze stupefacenti. Tutto è al vaglio degli inquirenti, che hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza del locale e i registri delle presenze per trovare l’uomo che si è allontanato con la ragazza e per la ricostruzione dei fatti.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino