Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Covid-19, un drive-in per i tamponi anche a Fiumicino fotogallery

Diverse le linee di ingresso. Una sarà dedicata ai passeggeri di rientro in Italia, le altre sono a disposizione del territorio, Fiumicino in primis.

Fiumicino – E’ stato allestito dalla Croce Rossa presso l’area di lunga sosta dell’aeroporto di Fiumicino un drive-in per l’esecuzione dei tamponi. E’ un servizio a disposizione delle richieste della popolazione del territorio della città di Fiumicino e zone limitrofe.

Saranno diverse le linee di ingresso. Una sarà dedicata ai passeggeri di rientro in Italia eventualmente trovati positivi ai test rapidi in aeroporto, ma le altre sono a disposizione del territorio, Fiumicino in primis.

Come posso accedere al drive-in per fare il tampone?

La struttura, allestita grazie alla fattiva disponibilità della società Aeroporti di Roma, che ha messo a disposizione le aree ed il necessario supporto tecnico per l’impianto, vedrà dunque accedere sia passeggeri provenienti da aree a rischio Covid che quei cittadini che vorranno sottoporsi volontariamente al tampone, forniti di prescrizione medica, per la ricerca di eventuali positività al virus, e tessera sanitaria. In sostanza, basterà presentarsi con la richiesta del medico di base ed effettuare il test.  La richiesta però andrà motivata, ossia andrà specificato quale sia il motivo che rende urgente fare il controllo.

Quando viene dato il risultato del tampone?

Il risultato non è istantaneo. Il tampone verrà “lavorato” dalle strutture sanitarie e il paziente verrà informato nel giro di pochissimo tempo.

Da quando sarà possibile fare i tamponi al drive-in allestito a Fiumicino?

Il complesso istallato è costituito di postazioni per l’esecuzione del tampone, di una struttura come punto di accoglienza ed alcune tensostrutture a supporto logistico per il Personale sanitario della Croce Rossa Italiana che opererà h24. Il dispositivo è pronto da lunedì 31 agosto 2020, ma l’inaugurazione e l’apertura al pubblico sarà dal primo settembre 2020, a partire dalle ore 15.00.

Il comunicato ufficiale di Adr e della Regione Lazio

Dal primo settembre (dalle ore 15) è attivo presso il parcheggio Lunga Sosta dell’Aeroporto “Leonardo da Vinci” il nuovo drive-in della Regione Lazio per eseguire i tamponi rapidi antigenici Covid-19.

La struttura, realizzata in un’area di circa 7.000 metri quadri messa a disposizione da Aeroporti di Roma riconvertendo in 72 ore una porzione del parcheggio Lunga Sosta, sarà gestita dalle Autorità Sanitarie della Regione Lazio e presidiata da personale medico e paramedico della Croce Rossa Italiana. Come nel caso del presidio sanitario in funzione dal 16 agosto scorso presso il Terminal 3 Arrivi, anche questa struttura è stata realizzata a tempo di record grazie alla efficace collaborazione tra Regione Lazio, Usmaf, Istituto Spallanzani, Croce Rossa Italiana e AdR.

La struttura, la più grande del Lazio, disporrà di sei checkpoint sanitari per il prelievo dei campioni e potrà accogliere fino a 130 autovetture; sarà inoltre dotata di servizi igienici e sarà disponibile un servizio di ristorazione. Il drive-in resterà aperto sette giorni su sette con ampia copertura oraria. La nuova area dedicata ai test rapidi, accessibile a chiunque, è facilmente raggiungibile dall’autostrada Roma-Fiumicino grazie anche ad una segnaletica stradale dedicata. Inoltre, Aeroporti di Roma informa i propri passeggeri, in arrivo o partenza dallo scalo di Fiumicino che intendano usufruire del servizio, che è a disposizione un servizio di navette da e per l’aerostazione: il collegamento sarà potenziato nelle ore serali per agevolare l’uso del drive-in anche ai passeggeri in arrivo dai Paesi attualmente sottoposti al controllo che non dovessero riuscire ad effettuare i test nella struttura operante presso il Terminal 3 Arrivi.

Lavoriamo per la messa in sicurezza di Roma e dell’intero Paese nel contrasto alla diffusione del Covid-19. Un lavoro straordinario da parte dei nostri operatori sanitari e della Croce Rossa Italiana” ha dichiarato il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

“La Regione è impegnata in prima linea nel contrasto alla diffusione del virus e mette in campo un notevole potenziamento della capacità di controllo già attiva nella Regione. Più si garantisce la sicurezza e più riparte l’economia. Lo scalo di Fiumicino è un motore importante per l’economia del Paese” afferma Alessio D’Amato, Assessore alla Sanità della Regione Lazio.

“Riteniamo doveroso, ora come sin dall’avvio dell’emergenza sanitaria, garantire il massimo supporto al fianco della Regione, del Governo e della nostra comunità. La rapida realizzazione di un drive-in di notevoli dimensioni in aeroporto non solo testimonia coscienza e impegno nel mettere in campo tutto quanto possibile per fronteggiare con determinazione l’emergenza Covid-19 ma, in prospettiva, guarda anche alla possibilità di offrire a tutti i nostri passeggeri un’opportunità in più per gestire in modo semplice e rapido le attività di controllo del contagio” dichiara Marco Troncone, Amministratore Delegato di Aeroporti di Roma.

(Il Faro online)