Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Riapertura scuole ad Ardea, E. Ludovici: “Le famiglie hanno bisogno di risposte”

Ludovici: "Nella commissione servizi alla persona si sono affrontate dinamiche e competenze diverse sulla problematica degli spazi scolastici, servizio Aec e servizio mensa"

Ardea – “Nella commissione servizi alla persona, di mercoledì 9 settembre, presso la sala consiliare di Ardea, si sono affrontate dinamiche e competenze diverse sulla problematica degli spazi scolastici, servizio Aec e servizio mensa”. È quanto si legge in una nota stampa del consigliere comunale di Fratelli d’Italia Edelvais Ludovici.

“Il presidente della commissione Ll.Pp. ha dichiarato che il plesso S. Antonio (I.C. Ardea III), ancora non è completamente ristrutturato – spiega il Consigliere – in quanto ad oggi il comune non ha ricevuto risposta dal genio civile, parliamo della parte strutturale del salone. Per quanto riguarda gli altri spazi a disposizione saranno gli stessi dello scorso anno, con discrezione del dirigente scolastico, sulla parte che riguarda il distanziamento sociale e le misure di sicurezza .

Gli spazi scolastici dei tre comprensivi saranno a discrezione dei dirigenti scolastici che dovranno attuare all’interno di quelle strutture il distanziamento sociale come previsto dal protocollo epidemiologico Covid-19, e rendere sicuri gli spazi che hanno a disposizione”.

“Il presidente della commissione servizi alla persona, sulla mensa scolastica ha dichiarato che riprenderà in sicurezza con pasti che arriveranno già sporzionati e chiusi ermeticamente dalla ditta a destinazione degli istituti, e sottoposti al consumo dei discenti. Il prezzo per le famiglie rimarrà lo stesso dello scorso anno scolastico e non subirà aumenti. Al momento, da quello che la presidente ha dichiarato in commissione, il personale della mensa non avrà modifiche sul rapporto di lavoro. È pur vero che la situazione si affronterà strada facendo secondo le eventualità del caso”.

Sulle dichiarazioni dell’ assistente educativa culturale non ci saranno modifiche, rispetto allo scorso anno, verranno date ai bambini le stesse ore riferite all’anno scolastico precedente. Per scelta delle famiglie le ore possono essere gestite anche ai domiciliari, qualora le famiglie decidessero questa opportunità , in accordo con le regole e norme di sicurezza Covid-19 che verranno impartite dalla ditta, secondo il protocollo”.

“Durante la seduta di commissione servizi alla persona – prosegue Ludovici -, è arrivata la notizia che il sindaco ha deciso e ordinerà la riapertura delle scuole il 24 settembre 2020 (leggi qui). La Regione ha dato la possibilità ai sindaci di decidere la cosa migliore da fare sui territori ed in autonomia per la riapertura delle scuole”.

Voglio precisare che la problematica sulla riapertura delle scuole è a cuore ad ognuno di noi. Le famiglie sono attente ad ogni problematica attuale ed eventuale, che riguarda i propri figli e le istituzioni sia amministrativa (Comune) che di dirigenza dei plessi scolastici”.

“Ognuno deve fare la propria parte – conclude – attraverso la comunicazione e le scuole attraverso gli organi collegiali preposti. I genitori vanno informati su ogni decisione che riguarda i loro figli e ogni eventuale cambiamento a cui sia soggetta la scuola e tutti coloro che la frequentano. Questo è il momento per vigilare maggiormente e per poter dare risposte a tutte le famiglie, che sono preoccupate e che chiedono risposte sui protocolli che verranno applicati all’interno delle istituzioni scolastiche”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ardea