Seguici su

Cerca nel sito

La Asl stoppa la chiusura della Garrone, la scuola resta aperta e tamponi per tutti

La Preside della scuola aveva interrotto le attività scolastiche senza sentire il parere dell'Asl Roma 3

Ostia – Si chiarisce la posizione della scuola Garrone di Ostia, che nelle scorse ore ha visto la presenza di un caso Covid-19 con un docente di sostegno.

La scuola ha deciso autonomamente nelle scorse ore di chiudere i propri locali scolastici e interrompere le lezioni davanti questo caso di positività nell’Istituto comprensivo, senza comunicare la decisione e la situazione all’Asl Roma 3. Il mancato avviso all’azienda sanitaria locale è avvenuto perché la stessa scuola Garrone non ha scelto in queste settimane una persona che facesse da interfaccia tra la stessa Asl e la struttura scolastica, con questa figura che era proprio delegata a facilitare i rapporti tra le due istituzioni e e garantire le attività scolastiche in sicurezza.

Riguardo l’insegnante di sostegno positivo al Covid-19, è vero che questa persona ha visitato molteplici classi all’interno del plesso scolastico su corso Duca Di Genova. E’ altrettanto giusto però dire come l’insegnante si sia munito sempre di mascherina protettiva e abbia adottato ogni misura di sicurezza durante il suo orario di lavoro, così da minimizzare i rischi di contagi della malattia.

E’ stata l’Asl Roma 3 a chiamare stamattina una riunione con la Preside della scuola Garrone, dove i vertici sanitari hanno detto di lasciare aperta la scuola e concordato le operazioni per limitare eventuali contagi da Covid-19:

  • la sanificazione della scuola;
  • l’invio del personale scolastico ad effettuare i tamponi presso il drive-in Lunga sosta dell’aeroporto di Fiumicino;
  • organizzazione dei tamponi rapidi per gli alunni nella giornata del 6 ottobre, che verranno effettuati presso la scuola.

Scuola Garrone, il comunicato ufficiale della Asl

In relazione alle notizie di stampa delle ultime ore riguardanti la chiusura della Scuola elementare Garrone di Ostia a seguito del riscontro di positività in un docente, e alla presenza di un presunto rischio di contagio COVID all’interno della scuola, la direzione generale della Al Roma 3 ha ritenuto opportuno fornire alcune precisazioni allo scopo di riportare il dibattito su un piano realistico, superando i toni allarmistici che stanno circolando sui mezzi di informazione.

La scuola non ha mai comunicato, nonostante la richiesta iniziale e il successivo sollecito, il referente COVID che ogni scuola è stata chiamata a identificare e comunicare proprio per l’importante ruolo che è chiamato a svolgere, ovvero di facilitatore dei rapporti tra le due istituzioni che devono garantire le attività scolastiche in sicurezza prevenendo e limitando il più possibile il rischio COVID: la scuola e la ASL.

La dirigenza scolastica che ha assunto autonomamente la decisione di chiudere l’istituto e mettere in quarantena quasi 500 persone tra personale e alunni, non può sostituirsi alla autorità sanitaria cui compete l’analisi della situazione epidemiologica, la valutazione del rischio e le conseguenti decisioni finalizzate alla tutela della salute e della sicurezza del singolo e della popolazione.

Il caso COVID è un insegnante di sostegno che ha, effettivamente, avuto accesso a più classi, ma ha dichiarato di avere sempre indossato la mascherina e adottato tutte le misure di prevenzione del contagio da SARS-CoV-2 previste e che servono proprio per la minimizzazione del rischio.

La ASL, appresa la decisione nella serata di ieri, si è immediatamente attivata convocando una riunione presso la sede della scuola elementare Garrone con la dirigenza scolastica per le 8 di stamattina.

La decisione relativa alla chiusura è stata censurata.

Sono state concordate, invece, le seguenti misure da rendere immediatamente operative:
1. sanificazione della scuola
2. invio del personale ad effettuare il tampone rapido presso il drive Lunga sosta di Fiumicino
3. organizzazione dei tamponi rapidi per gli alunni per la giornata di domani 6 ottobre, direttamente presso
la scuola, dove è stato effettuato un sopralluogo.

Acquisiti tutti gli elementi verranno prese dalla ASL le decisioni adeguate al rischio.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ostia X Municipio