Seguici su

Cerca nel sito

Le Rubriche di Il Faro Online - Cucina & Sapori

Le ricette per Halloween senza “dolcetto scherzetto”

Alcuni semplici e divertenti piatti per far divertire grandi e piccoli in una notte delle streghe dai sapori insoliti rinunciando al tipico “dolcetto scherzetto”.

Più informazioni su

di: ILARIA CASTODEI

Che Halloween è senza dolcetto scherzetto? senza la sfilata tra i vicoli dei paesi e tra i condomini delle città, bussando di porta in porta chiedendo dolcetti e minacciando fastidiosi scherzetti? Quest’anno sarà una festa delle streghe diversa e atipica, soprattutto per i bambini, dovendo rinunciare al tanto amato rituale per fare incetta di caramelle. In definitiva verrà a mancare proprio l’anima della festa di Halloween.

Nonostante ciò, però, molti si stanno già organizzando a rispettare le procedure di distanziamento sociale preparando una serata in famiglia, addobbando la casa e la tavola a tema e degustando sfiziosi manicaretti. Per non perdersi d’animo e creare una festa alternativa ma comunque memorabile ci pensa sempre infatti la nostra cara e amata cucina e le sue fantastiche creazioni. Un horror-family-party è proprio quello che ci vuole dunque per portare tra le mura domestiche un po’ di sano e spiritoso black humor; travestendosi con mostruose maschere e trucchi spaventosi e creando la giusta atmosfera horror ci si può deliziare con dei piatti dal giusto mood Halloween. Abbiamo selezionato alcune delle ricette più divertenti che rendono il momento della merenda o della cena simpatico e spiritoso per tutti.

Per cominciare due sfiziosissimi finger food da sgranocchiare a tavola o davanti al proprio film di paura preferito, a seguire un primo piatto dall’estetica decisamente inquietante ma dal gusto impareggiabile, e per finire una spettrale composizione di frutta e due dessert imperdibili. Un menu che non farà rimpiangere affatto la mancanza del classico “dolcetto scherzetto”.

Il Mummia-Toast (o ragnatela toast)

Si può iniziare da un gustoso e velocissimo antipasto che delizierà tutti, con delle simil pizzette su pane tipo toast.
Al posto di usare la mozzarella però va utilizzato un formaggio che tenga un po’ più la cottura e che rimanga uniforme a rappresentare le bende di una mummia.

Ingredienti: 6 fette Pancarrè, passata di pomodoro, olio evo, sale, origano, olive nere denocciolate, formaggio (tipo Fontina o Emmental) a fette sottili

Porre le fette di pancarrè in una teglia ricoperta da carta forno; quindi condire la passata di pomodoro con il sale, l’olio e l’origano e distruibuirla sulle fette, facendo attenzione a non uscire dai bordi. Mettere le fette di pancarrè a 190° in forno statico e preriscaldato per circa 8 minuti. Tagliare nel frattempo il formaggio a striscioline larghe più o meno mezzo centimetro e le olive a rondelle. Togliere la teglia dal forno e lasciare raffreddare prima di iniziare a preparare le piccole mummiette. Su ogni fetta posizionare prima due rondelle di oliva a rappresentare gli occhi per poi proseguire con le fette di formaggio in modalità intrecciata su tutta la fetta fino a sovrapporle anche agli occhi (olive). Rimettere in forno alla stessa temperatura per altri due minuti, il tempo che il formaggio cominci a sciogliersi. Dunque sfornare e servire sia ben caldi che tiepidi.

Come alternativa alla mummia si può disegnare anche la ragnatela con il suo ragno. A cottura togliere le pizzette dal forno con la sola salsa di pomodoro e decorarle con il formaggio per creare le ragnatele formando cerchi concentrici e incrociati con altre striscioline sottili. Dopodiché bisogna posizionare gli spicchietti di oliva a rappresentare il corpo del ragno nero (mezza oliva per il corpo e spicchietti più piccoli per le zampe). Rimettere in forno come prima descritto.
E possibile realizzare questa ricetta anche con rotolo pasta pizza già pronto.

Wurstel fantasmini

Ricetta immediata, che farà impazzire i bambini e che rappresenta un delizioso aperitivo per i grandi. Molto simpatici da vedere e da gustare per gli amanti del rinomato insaccato accompagnato da irresistibili salse.

Ingredienti: wurstel formato grande, maionese, ketchup, senape (o altre salse secondo preferenza).

Procedimento: cuocere I wurstel pochi minuti sulla piastra o in forno, quindi tagliarli a metà e intagliare a frange l’estremità inferiore. Con la punta del coltello creare occhi e bocca. Posizionarli in un vassoio con ciotoline riempite con le salse scelte. Un ottimo finger food da consumare in ogni occasione.

Zuppa di occhi

Passando ad un primo piatto per la cena di Halloween proponiamo una zuppa di zucca con all’interno dei macabri ma buonissimi gnocchi di pasta a identificare dei spaventosi occhi di strega. Un piatto facile da effettuare e buonissimo che racchiude non solo lo spirito di Halloween ma, con la zucca, anche quello autunnale.

Ingredienti: 500 gr di zucca; 4 pomodori da sugo, 1 cipolle, 1 gambo di sedano, 1 carote tritati finemente, olio evo, basilico, 1 spicchio di aglio, sale.
Per gli occhi: 1 conf. gnocchi di patate, olive verdi o nere denocciolate.

Procedimento: rosolare il sedano, la carota e la cipolla in una casseruola con qualche cucchiaio di olio. Aggiungere la zucca e i pomodori tagliati a tocchetti, uno spicchio di aglio, salare, pepare e fate cuocere a fuoco basso per circa 40 minuti. Trascorso questo tempo frullare la zucca e i pomodori per ricavarne una purea (si può allungare la zuppa con un po’ di brodo e insaporirlo con un po’ di formaggio grattugiato). Tenerla in caldo. Tagliare intanto le olive a rondelle e inserirle, schiacciando lievemente, nel centro dello gnocco in modo da formare un occhio. Lessare quindi gli gnocchi così composti in abbondante acqua salata, pochi per volta, e, quando salgono in superficie scolarli con l’aiuto della schiumarola; adagiarli su uno canavaccio pulito in modo da assorbire l’acqua in eccesso. Versare la crema di zucca calda nel piatto e infine inserire uno alla volta gli occhi per rendere spaventoso il piatto. Sarà un successo di gusto assicurato.

Spiedini di frutta mostruosi

Per avere la possibilità di assaggiare anche un po’ di frutta e soprattutto convincere i bimbi a mangiarla ecco un piccolo stratagemma di Halloween per riuscirci. Ne saranno molto attratti.

Basta sbucciare della frutta, meglio se di stagione, come kiwi e mandarini, accompagnati delle onnipresenti banane, e dopo averla fatta a tocchetti infilarla su uno spiedino decorando semplicemente con cioccolato fuso per formare occhi e bocca, e zuccherini per rendere ancor più colorato il piatto.

Cappello della strega

Ecco un piccolo dessert degno delle streghe di Halloween. Con soli tre ingredienti di facile reperimento si può creare un fine pasto davvero d’impatto e golosissimo.

Ingredienti: 6 coni gelato, 200 g cioccolato fondente, 1 cucchiaio di latte, granella di nocciole e zuccherini colorati.

Procedimento: fondere a bagnomaria la tavoletta di cioccolato con un cucchiaio di latte; appena sciolto immergere il cono gelato facendo attenzione a ricoprirlo interamente e subito appoggialo su di un vassoio a scolare. La scolatura del cioccolato in eccesso sul vassoio formerà le falde del cappello. Quindi aggiungere per ogni dolce granella e zuccherini a piacimento prima che il cioccolato solidifichi completamente. Una volta asciugati e capovolti possono essere riempiti con panna montata o creme varie e sembreranno dei veri cappelli da strega, spaventosi ma buonissimi.

Torta di zucca “Jack o’Lantern”

Non può mancare la torta più caratteristica di Halloween, la torta di zucca a forma di Jack O’Lantern. Un soffice dolce dal meraviglioso colore arancione, dall’intenso gusto deciso ma equilibrato e dal profumo agrumato e goloso. Tipico del periodo di raccolta delle zucche, si prepara spesso anche come dessert dei pranzi e cene autunnali.

Ingredienti: 125 g di polpa di zucca, 140 g di farina 00, 60 g di mandorle pelate tritate, 50 ml olio di semi, 40 ml latte, 115 g zucchero, 2 uova, 10 g lievito per dolci, 1 arancia (buccia grattugiata) , 2 cucchiai di succo d’arancia, sale, zucchero a velo, frutta candita.

Procedimento: tagliare la zucca a pezzettini e inserirla in un mixer insieme all’olio e al latte, fino ad ottenere una purea vellutata e priva di pezzettini. In una ciotola montare gli albumi a neve con un pizzico di sale e 2 cucchiai di zucchero. In un’altra ciotola, montare i tuorli con il resto dello zucchero e la buccia dell’arancia. Infine unire i tuorli ben spumosi al composto, insieme al succo d’arancia, girare bene con una spatola e aggiungere subito dopo gli albumi, mescolando bene. Il composto deve essere perfettamente uniforme. A parte, mescolare la farina con le mandorle, precedentemente polverizzate in un mixer e il lievito setacciato. Un po’ alla volta incorporare le farine nell’impasto.
Mescolare amalgamando dal basso verso l’alto e proseguire in questo modo fino ad esaurimento ingredienti. Dopo imburrare e infarinare una teglia e versate il composto livellando bene la superficie. Cuocere in forno ben caldo a 170° per circa 30 – 35 minuti fino a quando la superficie della torta non è perfettamente dorata (fare la prova stecchino). Infine lasciare intiepidire per circa 20 min nel suo stampo. Poi sformarla e lasciarla raffreddare per ancora mezz’ora. Decorare la torta con lo zucchero a velo e frutta candita creando occhi, naso e bocca. Morbidezza e fragranza sono assicurate e servite nella tipica forma della zucca jack o’lantern.

Un inconsueto ma squisito Halloween a tutti!

Per altre ricette a tema halloween clicca qui
Il Faro online – Clicca qui per leggere la rubrica Cucina e Sapori

Più informazioni su