Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Covid-19 a Fiumicino, centrodestra e liste civiche: “Il Sindaco ascolti la città e dia i dati invece di consigli”

"La strada per uscire dalla pandemia è ancora lunga ma la città ha bisogno di sapere qual è esattamente la situazione e l'andamento della curva epidemiologica, non solo di un sindaco 'bacchettone' che ripete solo le regole da seguire"

Fiumicino – “Dopo una settimana il sindaco Montino, con un comunicato del Comune, finalmente torna a informare la cittadinanza sulla situazione contagi da Covid-19 a Fiumicino (leggi qui). Numeri che però fanno riflettere: come può il primo cittadino affermare che nelle ultime 24 ore si è registrato un incremento di 43 casi, se gli ultimi dati comunicati risalgono al 29 novembre? Cosa si nasconde dietro questa mancata comunicazione per ben una settimana?”.

E’ quanto si legge in una nota a firma dei consiglieri di centrodestra e liste civiche di Fiumicino, che proseguono: “I dati comunicati oggi ci fanno capire che il Sindaco era già in possesso dei numeri. La responsabilità del primo cittadino si evince anche in queste circostanze: la riservatezza dei dati è diversa dalla segretezza. Montino accende poi solo i riflettori su Isola Sacra, ma le altre località? I cittadini vogliono dati precisi – e comunicati con tempestività – con il numero di positivi, guariti e ospedalizzati per ogni località, non solo il totale.

Sembra palese la mancanza di comunicazione tra la Asl (che ha ripreso a inviare i bollettini dopo il caos e i riardi coi tamponi) e il Comune, un’assenza di dialogo che mette in difficoltà tutti i residenti di Fiumicino, da nord a sud. La strada per uscire dalla pandemia è ancora lunga ma la città ha bisogno di sapere qual è esattamente la situazione e l’andamento della curva epidemiologica, non solo di un sindaco ‘bacchettone’ che ripete solo le regole da seguire”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino