Seguici su

Cerca nel sito

Passeggiate (col deambulatore) e preghiere: le giornate del Papa emerito in tempi di pandemia

"Benedetto segue le notizie che ci arrivano attraverso la televisione e condivide la nostra preoccupazione per la pandemia, per quanto accade nel mondo, per le tante persone che perdono la vita a causa del virus"

Città del Vaticano – Il Papa emerito, che in queste ore si è vaccinato contro il Covid-19 (leggi qui), “dal punto di vista fisico è molto fragile e può camminare un po’ soltanto con il deambulatore. Anche la sua voce è flebile. Sono aumentati i tempi dedicati al riposo, ma continuiamo ad uscire ogni pomeriggio, nonostante il freddo, nei giardini vaticani. Ogni giorno io celebro la messa e lui concelebra rimanendo seduto. Per la preghiera quotidiana gli abbiamo preparato dei testi ingranditi perché possa seguire meglio la Liturgia delle Ore, e continuiamo a prendere i pasti tutti insieme come abbiamo sempre fatto”.

Lo racconta il segretario personale di Ratzinger, mons. Georg Ganswein, a Vatican news. Il ritmo delle giornate, racconta padre Georg, “è rimasto lo stesso, anche se si sono molto ridotte le visite. Benedetto segue le notizie che ci arrivano attraverso la televisione e condivide la nostra preoccupazione per la pandemia, per quanto accade nel mondo, per le tante persone che perdono la vita a causa del virus. Ci sono state persone da lui conosciute che sono morte a causa del Covid-19”. Il Pontefice emerito sente molto la mancanza del fratello sacerdote, scomparso di recente (leggi qui).

“L’assenza del fratello di Benedetto XVI, durante queste festività natalizie si è fatta in qualche modo sentire: abbiamo infatti ascoltato più volte i cd, non soltanto l’Oratorio di Natale di Bach, ma anche quelli dei concerti con i canti natalizi eseguiti dai Regensburger Domspatzen, il coro che Georg Ratzinger dirigeva – racconta mons. Ganswein-. Questa mancanza per Benedetto è una ferita, che ha provocato dolore durante queste feste, però mi ha detto anche di aver provato la consolazione del Signore, nella certezza che il fratello ora vive nel Suo abbraccio”.

Clicca qui per leggere tutte le notizie di Papa & Vaticano
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie sul Papa e Vaticano