Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Italiani di marcia a Ostia, Giorgi: “Ci tenevo alla vittoria, per il time olimpico punto agli Europei”

Il bronzo mondiale di Doha vince la gara dei 35 km. E punta alla 20 per volare alle Olimpiadi

Ostia – Tanto vento, ma anche tanta voglia di rientrare in gara, ricominciando il proprio cammino verso le Olimpiadi di Tokyo.

Eleonora Giorgi (Fiamme Azzurre) è la campionessa italiana della 35 km di marcia: la lombarda conquista la maglia tricolore a Ostia (Roma) con il tempo di 3h00:21. Per la medaglia di bronzo della 50 km ai Mondiali di Doha finisce il digiuno dalle competizioni che durava da un anno, vissuto tra pandemia e problemi fisici: senza le condizioni meteo ideali per esprimersi su un crono che fosse vicino alla sua migliore prestazione mondiale di 2h43:43, la marciatrice allenata da Gianni Perricelli riparte da qui, evitando di spingere troppo sull’acceleratore.

A seguirla sono altre due lombarde, Lidia Barcella (Bracco Atletica) che si aggiudica il secondo posto tricolore con 3h02:02 e Federica Curiazzi (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) terza in 3h10:57. “Non credo di aver mai marciato con queste condizioni atmosferiche, comunque anomale per Ostia in questo periodo – le parole di Eleonora Giorgiè stata veramente tostissima, nel rettilineo più lungo del circuito le raffiche erano frontali e decisamente fastidiose, tagliavano le gambe. Fin dalla partenza ho capito che non sarebbe stato possibile migliorare il record personale e quindi ho puntato a terminare la prova per onorare il titolo italiano, senza esagerare e magari ‘suonarmi’. L’avrei pagato nei prossimi allenamenti. Sono contentissima di essere tornata dopo un anno, e ci tenevo a vincere il tricolore: per fare il tempo sulla 35 km non mancheranno occasioni, magari già a partire dagli Europei a squadre di Podebrady in maggio. Intanto penso alla 20 km, la distanza per le Olimpiadi di Tokyo, sulla quale riprenderò a gareggiare da marzo-aprile”. (fidal.it)