Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Controlli anti-Covid sul litorale: Ardea e Tor San Lorenzo le più indisciplinate

I controlli sono andati avanti per 4 giorni su Nettuno, Anzio, Lavinio, Tor San Lorenzo e Ardea

Controlli serrati tra Nettuno e Ardea, dove i Carabinieri hanno fermato centinaia di persone per verificare il rispetto delle disposizioni sull’utilizzo della mascherina e delle norme anti-Covid.

Il servizio disposto dai Carabinieri della Compagnia di Anzio, coordinati dal Capitano Giulio Pisani, è andato avanti per 4 giorni con 40 militari su Nettuno, Anzio, Lavinio, Tor San Lorenzo e Ardea, poco prima che il Lazio diventasse zona gialla (leggi qui).

Controlli a tappeto sulle principali arterie stradali dei vari comuni e nelle aree a rischio assembramento, in particolare ad Anzio, dove i militari grazie a questo servizio, di passaggio per il centro, hanno sventato un raid punitivo contro una ragazzina, minacciata da altre 11 (leggi qui).

Con una media di oltre 50 persone al giorno e un totale di 66 veicoli controllati, sono state fermate 211 persone e ispezionati 22 esercizi commerciali. Diciotto persone sono state sanzionate poiché non indossavano la mascherina, tra queste 10 ad Ardea e Tor San Lorenzo, 8 ad Anzio e Nettuno.

I controlli proseguiranno nei prossimi giorni, con un’attenzione maggiore puntata sul comune di Ardea, che dagli ultimi numeri è risulto essere il comune più indisciplinato.

(Il Faro online)