Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Covid, slittati gli eventi di qualifica olimpica per ginnastica e vela

La World Cup di trampolino e la Semaine Olimpique in Francia spostate. Il Cio monitora la situazione

Ginnastica e vela vedono le rispettive qualifiche per le Olimpiadi, slittare. E’ sempre la pandemia la causa principale e la curva in salita dei contagi da Covid 19, insieme alle nominate e diffuse varianti, impedisce allo sport di svolgersi con il consueto ritmo preolimpico.

La Federazione Internazionale della Ginnastica ha accolto la richiesta della Federazione Ginnastica Italiana di spostare la World Cup del trampolino a giugno. Era in programma nella penultima settimana di aprile a Brescia. Una delle principali città dove si sta delineando la salita dei contagi. Gli organizzatori a malincuore hanno analizzato la grave situazione pandemica e hanno deciso di spostare allora l’evento che si doveva tenere al Centro Sportivo San Filippo di Brescia. Insieme alla competizione italiana, è stata spostata anche la World Challenge di ritmica a Portimao, in Portogallo. Anche in Europa i contagi non si fermano. Slitta al prossimo autunno. Sono ancora da definire invece le date della Coppa del Mondo di specialità di artistica maschile e femminile, a cui dovrebbe partecipare Vanessa Ferrari e Lala Mori. In palio il pass olimpico.

Se la ginnastica è costretta a rimandare e a riprogrammare le gare, la vela non è di meno. Dopo il Trofeo Princesa Sofia di Palma di Maiorca,  che si svolge normalmente ogni anno, anche la tappa velistica di Hyeres e la sua Semaine Olimpique viene cancellata dal Covid. In questo modo si pongono le problematiche delle qualifiche olimpiche di Giochi di Tokyo che si svolgeranno tra 4 mesi. L’evento a cinque cerchi spinge e lo sport è costretto a fermarsi. Sembra vincere la pandemia ancora una volta e nei programmi spostati e cancellati, viene messa sul piatto la salute degli atleti e degli staff tecnici. Per quanto riguarda la ‘Semaine Olimpique’ in Francia dovevano scendere in mare le classi Ilca 6 E Ilca 7 (gli ex Laser Radial e Laser Standard). Ora si cercano alternative.

La World Sailing sta lavorando ad alcune alternative, con il monitoraggio del Comitato Olimpico Internazionale. Si devono definire gli ultimi pass per Tokyo. Come indicato di seguito.

1) Lanzarote, località che già ospiterà le ultime Qualifiche per i due skiff 49er maschile e 49er FX femminile, è un’isola, la situazione sanitaria appare sotto controllo, molti timonieri vi hanno passato l’inverno ad allenarsi. Quanto alla data, si valuta se usare la stessa della Lanzarote International Regatta all’interno delle Winter Series, ovvero 19-26 marzo. Date imminenti.

2) Usare come qualifica il previsto Europeo di Varna, località affacciata sul Mar Nero, in Bulgaria, previsto però dal 15 al 22 maggio, a poco più di un mese dalle Olimpiadi.

3) Il terzo scenario prende in considerazione l’ipotesi estrema di non riuscire a svolgere una effettiva regata di Olympic Qualification. Daccordo col CIO World Sailing ha approntato un piano B, che prevede di stabilire la graduatoria ai fini della qualifica, su base retroattiva, considerando i risultati in una serie di eventi precedenti. Per ovvie ragioni, la lista di tali eventi pur essendo stata già decisa, è tenuta segreta dall’ente mondiale.

L’Italia della vela azzurra segue con estrema attenzione. Per gli azzurri è fondamentale la classe Ilca7 ((ex Laser Standard, il singolo maschile) in cui il pass ancora non è arrivato, nella categoria di nazione. Intanto l’unico appuntamento che  sembra ufficiale è quello dei Mondiali del 470 maschile e femminile a Vilamoura in Portogallo, che si terrà dall’8 al 13 marzo, quindi già da lunedì prossimo. Con la competizione iridata ecco gli Europei di windsurf RS:X, nella stessa località, dal 7 al 13 marzo.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport