Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Arresti per concussioni e corruzione a Latina, 43enne finisce in carcere

Nell'ambito dell'operazione "Nico" erano state eseguite 5 misure restrittive e il 43enne era stato beccato con 172 grammi di cocaina e 100 di hashish nascoste in casa

Latina – Stamattina, 12 aprile 2021, i militari della stazione Carabinieri Latina Scalo, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

La misura segue l’arresto in flagranza di reato avvenuto lo scorso 9 aprile nel corso dell’operazione “Nico” (leggi qui)che aveva portato all’esecuzione di una misura cautelare personale nei confronti di cinque persone per concussione, corruzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo, un 43enne del luogo, era stato trovato in possesso, nella flagranza, di grammi 172 di cocaina e 100 di hashish che aveva occultato all’interno della propria abitazione.

Per tale motivo era stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida e nella giornata odierna il giudice per le indagini preliminari ritenute sussistenti le esigenze cautelari emetteva ordinanza di custodia cautelare in carcere e il 43enne è stato accompagnato nella casa circondariale di Velletri.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.


Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Latina
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Latina