Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Milena Baldassari alle Olimpiadi con la sua ‘Barbie’: “Fiera di essere una Role Model”

La Mattel ha scelto la ginnasta come veicolo di valori. Con lei, anche Panziera del basket e Caruso del calcio

Roma – Nel 2019 è stata una delle prime atlete italiane a strappare il pass per le Olimpiadi. Milena è una campionessa della ginnastica ritmica e si prepara a volare a Tokyo per realizzare il sogno del suo debutto a cinque cerchi. E con la sua ‘Barbie’ (pezzo unico).

Infatti la Baldassari, argento (nastro) e bronzo (a squadre) ai Mondiali di Sofia del 2018, con diverse conquiste sui podi internazionali sia individuali che a squadre, è stata scelta per rappresentare lo sport italiano e insieme a Monica Boggioni, campionessa di nuoto paralimpico, Ilaria Panziera, giocatrice di basket della Geas Sesto San Giovanni e Arianna Caruso con Barbara Bonansea, centrocampista e attaccante della Juventus e della Nazionale di calcio. Un Role Model per trasmettere i valori olimpici in occasione dei Giochi del Giappone. Classe 2001 e appena ventenne, Milena è entusiasta della scelta della multinazionale americana che ha accesso al mercato delle bambine e delle adolescenti di tutto il mondo: “Una sensazione bellissima, posso essere esempio per le ginnaste del futuro”. Perché la Baldassari, che si sta preparando per gli Europei di Pesaro, è perfetta per rappresentare quella ‘ritmica’ con cui è cresciuta a Ravenna e con cui poi ha conquistato la Nazionale e i podi di tutto il mondo.

Giovanissima e con talento smisurato sul tappeto, clavette, cerchi, nastro e palla sono i suoi strumenti per donare valori e coltivare la sua passione sportiva: “Da piccola ho iniziato questa pratica – dice Milena, come riportato dal sito di SkySport – è una fatica straordinaria ogni giorno, alla ricerca della perfezione”. E quest’ultima si prende senza soste e con tanto sudore. Allenamenti, sacrifici e poche uscite con le amiche, evidentemente. Quanti giovani atleti, dal nuoto, allo sci, all’atletica affrontano un difficile cammino sportivo, rinunciando alla vita di adolescenti, per seguire la loro passione? Tantissimi. E Milena è tra l’elenco di essi: “La passione, la forza e la fatica che ho dato negli anni, mi hanno restituito oggi un sogno che cullavo in segreto sin da bambina, poter essere protagonista sulla scena internazionale”. E questo è il risultato del suo amore per la ginnastica ritmica.

La sua Barbie, perfettamente somigliante, con colori degli occhi e sorriso in viso, ha un nastro che porta sulla mano. La chiave del successo dell’atleta dell’Aeronautica Militare. Il modo di Milena per essere se stessa sul tappeto e per volare anche a Tokyo, insieme alle Farfalle Azzurre della Nazionale italiana. E mentre le bambine tiferanno per lei, probabilmente sentiranno crescere nel cuore lo stesso suo sogno di bambina: diventare una ginnasta importante.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport