Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, paura in mare: 50enne trascinata a largo dalla corrente

La donna è stata trascinata a largo da una corrente di risacca, rischiando di annegare. Ma non è stata la sola: in pericolo anche un 30enne

Più informazioni su

Ostia – Attimi di paura ad Ostia, dove una donna di 50 anni è stata trascinata a largo da una corrente di risacca, rischiando di annegare.

E’ successo nella mattinata di sabato 4 settembre di fronte alla spiaggia libera compresa fra gli stabilimenti balneari “Delfino” e “Plinius”. Fortunatamente, però, sul posto era presente un bagnino della Pool Security Service che, senza esitazione, si è tuffato in acqua e ha raggiunto la donna a nuoto, traendola in salvo.

La sezione Lazio dell’Associazione nazionale assistenti bagnanti (Anab) è quindi tornata a sottolineare come lasciare le postazioni di salvataggio scoperte durante i giorni feriali di settembre (leggi qui) metta in pericolo l’incolumità dei bagnanti: sono in tanti, infatti, a frequentare le spiagge del litorale romano anche durante l’ultimo mese d’estate.

Due bagnini salvano un 30enne in difficoltà

Qualche ora più tardi, intorno alle ore 11.30, anche un uomo di 30 anni è stato trascinato al largo dalla corrente, all’altezza dello stabilimento dell’Esercito: i bagnini Simone Alfarano e Michele Campus sono però riusciti, con un intervento difficile e coordinato e servendosi di più mezzi di soccorso, a mettere in sicurezza l’uomo e, poi, a riportarlo sulla battigia.

Come sottolineato da Anab, si tratta dell’ennesimo salvataggio portato a termine grazie alla presenza e alla collaborazione di più assistenti bagnanti: “Lavorare in postazione da soli è estremamente pericoloso – denunciano -, e se non fosse intervenuto il collega della postazione accanto, sia il Ciccarella che il primo bagnino intervenuto avrebbero corso un rischio ben maggiore”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ostia X Municipio

Più informazioni su