Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Focene, allarme sulla spiaggia di Mare Nostrum: a rischio crollo la barriera del tombino fognario foto

I primi segni di cedimento, a seguito delle potenti mareggiate che si sono imbattute sul litorale di Focene in questi giorni

Fiumicino – E’ di nuovo allarme su litorale di Focene: l’imponente barriera realizzata per la messa in sicurezza del tombino fognario sulla spiaggia di Mare Nostrum è a rischio crollo. Il primo allarme rosso venne lanciato nel febbraio 2021, quando il tombino per la raccolta delle acque nere era rimasto completamente privo di copertura (leggi qui), diventando un possibile pericolo per chiunque si trovasse a passare nella zona, a causa della sua profondità.

Successivamente, furono presi provvedimenti e il tombino è stato circondato da massi racchiusi in delle griglie metalliche (leggi qui). Ad oggi questa soluzione si è dimostrata, però, insufficiente: le frequenti e potenti mareggiate che si sono imbattute sul litorale in questi giorni, stanno facendo cedere la barriera. Alcune griglie metalliche contenenti i massi stanno per crollare, mentre altre sono completamente sommerse dalla sabbia, rappresentando un pericolo per tutti gli avventori della spiaggia: persone, bambini, animali. L’acqua, infatti, in caso di mare mosso, raggiunge le griglie, facendole sprofondare.

Intorno alla zona è stata installata una sorta di recinzione, ma non la delimita completamente e c’è comunque la possibilità di avvicinarvisi. La messa in sicurezza deve essere immediata, tenendo conto anche delle nuove mareggiate e del maltempo con cui dovremo fare i conti in questi giorni.

“Quello che ci chiediamo, è: quanti soldi sono stati spesi per realizzare questa barriera che è durata così poco tempo? Ora sta per cedere e non possiamo rischiare che qualcuno si faccia male – spiega Antonella Gaglioli di Emergenza Focene a ilfaroonline.it -. Bisogna intervenire tempestivamente”.

Sulla stessa spiaggia, molto pericolosa è anche la fuoriuscita di un tubo di alcune vecchie fognature: “L’erosione ha fatto fuoriuscire dalla sabbia questo tubo arancione spezzato, – racconta Antonella – che è ciò che rimane di alcune vecchie fognature, che passavano proprio sotto la spiaggia. Essendo ad altezza bambino, la pericolosità è molto alta. Anche qui è urgente intervenire, prima che sia troppo tardi”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con solo le notizie di Fiumicino, clicca su questo link