Seguici su

Cerca nel sito

“Boicottiamo Sanremo”: in via Mazzini la protesta contro Junior Cally al Festival

La protesta avrà luogo sotto la sede Rai dalle ore 14 alle ore 18

Più informazioni su

Roma – “Noi cittadini siamo censurati per molto meno. Sono già poche le occasioni per la bella musica e un evento importante e storico come il Festival della canzone Italiana di Sanremo non deve essere uno strumento d’istigazione all’odio, alla violenza e al femminicidio”.

E’ quanto affermano dall’associazione Donne per la Sicurezza Etas, che ha organizzato per domani, venerdì 31 gennaio 2020, una protesta sotto la sede Rai di viale Mazzini, a Roma, una manifestazione di protesta contro la partecipazione del rapper di Focene, Junior Cally, al Festival di Sanremo.

“Una grande parte di famiglie italiane, obbligate a pagare il canone, non vuole vedere ‘rapper mascherati’ e ascoltare canzoni infarcite di violenza, blasfemia, sesso e droga. Vogliamo un’Italia pulita e dignitosa. Spegni la TV dal 4 all’8 febbraio 2020”. Junior Cally, nei giorni scorsi, aveva risposto alle polemiche: “Non volevo ferire nessuno” (leggi qui).

(Il Faro online)

Più informazioni su