Seguici su

Cerca nel sito

Fastweb Cup 2020, Filippo Tortu è pronto: “Finalmente l’esordio!”

Il primatista italiano dei 100 metri non vede l’ora di scendere in pista a Rieti. Lo scrive sulla sua pagina ufficiale Facebook

Rieti – E’ tutto pronto a Rieti per la seconda edizione della Fastweb Cup. E Tortu scalda i muscoli per il pomeriggio del 4 luglio. Non vede l’ora di tornare in pista, di staccare dai blocchi e di piombare sul traguardo.

Dopo l’apertura agli allenamenti individuali per gli atleti di interesse nazionale, data il via dal Governo lo scorso 26 aprile, Filippo è tornato ad allenarsi a Milano il 4 maggio, come indicato dal decreto. Ha trovato gli applausi dei suoi tifosi, che dai balconi milanesi, in un momento di lockdown, lo hanno incitato (leggi qui). Non troverà il pubblico però al Guidobaldi di Rieti. Il protocollo sanitario vieta che ci siano persone esterne sugli spalti, come dovrebbe essere nella normalità, ma il primatista italiano troverà i suoi compagni di squadra e non solo delle Fiamme Gialle.

Gianmarco Tamberi sarà impegnato nel salto in alto e Davide Re nei 200 metri. Filippo nei 100 metri avrà sempre lo stesso obiettivo. Scendere sotto il tempo record italiano di 9”99. Ha solo la  gara degli Italiani Indoor nei 60 metri nelle gambe, in cui prima dello stop dovuto all’emergenza sanitaria del  coronavirus, aveva messo al collo l’oro nazionale (leggi qui). Da allora, fine febbraio 2020,  Filippo ha dovuto rispettare le regole e allenarsi tra le mura domestiche come tutti gli atleti italiani.

Solo da maggio Tortu ha potuto riassaporare la pista di atletica. Sarà record a Rieti? L’ultima volta ci si è messo il  vento di traverso. Era sceso a 9”97, ma con vento alle spalle, quindi niente omologazione per quello che poteva essere uno straordinario record personale alla Fastweb Cup 2019 (leggi qui).

Anche Andrew Howe scenderà in gara, come lo faranno Luminosa Bogliolo, Giovanni Faloci e Carolina Visca. Solo alcuni dei grandi azzurri protagonisti a Rieti. La pista attende e forse anche il cronometro. Filippo e compagni sono pronti (leggi qui). Si riparte.

(Il Faro online)(foto@Colombo/Fidal)