Seguici su

Cerca nel sito

Le Rubriche di Il Faro Online - Papa & Vaticano

La carezza di Papa Francesco su Ostia

Il parroco di Nostra Signora di Bonaria: "Ostia e la sua gente non hanno mai visto così tante attenzioni da parte di un Papa"

di ANDREA RAPISARDA

Ostia – E’ forte il legame tra Papa Francesco e Ostia, come dimostrato dalle diverse presenze del Santo Padre nel territorio del X Municipio (come la processione del Corpus Domini nel giugno del 2018 a Ostia Ponente leggi qui o la visita alla parrocchia di Acilia l’anno prima). Un’attenzione, quella di Bergoglio verso le periferie, che caratterizza il suo pontificato fin dal giorno della sua elezione.

A coinvolgere Francesco nelle realtà del litorale diversi fattori: il Pontefice viene dall’Argentina, una sorta di periferia del pianeta come l’ha definito lui stesso il giorno in cui per la prima volta si affacciò in piazza San Pietro. Non solo: Bergoglio nasce a Flores, un barrio – ossia un quartiere – di Buenos Aires, capitale dello stato sudamericano, che prende il suo nome dalla Madonna di Bonaria che si venera in Sardegna, e al quale il Papa è molto legato.

A Ostia sorge la parrocchia di Nostra Signora di Bonaria, che da diversi anni vede particolari attenzioni proprio da parte di Francesco (leggi qui) e alla quale il Papa ha concesso di vivere, in comunione con la Sardegna, lo stesso Giubileo che in queste settimane sta vivendo Cagliari e la Sardegna tutta. Proprio i locali di questa Chiesa hanno ospitato nei mesi scorsi le presentazioni dei libri scritti sulla persona di Francesco, con lo stesso Pontefice che ha inviato il suo Segretario a parlarne alla platea.

Questa zona periferica è molto amata da Papa Francesco – ci racconta don Franco Nardin, parroco di Nostra Signora di Bonaria – e dal suo Vicario. Nel quartiere è venuto lo stesso Santo Padre a portare la benedizione del Corpus Domini. Stiamo inoltre aspettando questo Giubileo, che eccezionalmente per noi sarà di due anni: un fenomeno che credo non si ripresenterà mai più”.

“Una gesto di forte vicinanza del Papa verso la comunità sarda, che tanti anni fa volle l’edificazione di Santa Bonaria a Ostia – prosegue don Nardin -. Proprio in questo senso ho scritto e presentato qui in occasione del Giubileo un libro sulla figura di Papa Francesco, parlando della sua teologia e spiritualità del cuore: si pensi come un volume contiene anche la prefazione di un suo vicario. Quest’anno invece ho scritto ‘La carità del cuore’, sempre dedicato al Santo Padre e che riprende i suoi più importanti discorsi sui temi della religione cattolica”.

Ostia e la sua gente non hanno mai visto così tante attenzioni da parte del Vaticano e del Santo Padre – dice don Franco -, nonostante questo territorio sia stato emarginato per quasi trent’anni. In due anni è venuto Francesco a fare il Corpus Domini, abbiamo avuto un Giubileo e lo abbiamo riottenuto con una lettera che specifica come sia ‘un comando del Papa’. Inoltre ci hanno pubblicato i libri, lo stesso Cardinale è venuto qui per presentarli (leggi qui) personalmente e oggi è arrivata anche la Madonna di Medjugorje presso la nostra Parrocchia”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie sul Papa e Vaticano