Seguici su

Cerca nel sito

Positivi gli azzurri del nuoto, Barelli: “Negativi prima di partire, il contagio è avvenuto sul posto. Al via i controlli della Asl”

Il giorno dopo la rivelazione dei contagi nella Nazionale di nuoto, interviene il Presidente della Federazione, commentando l’accaduto

Sembra sia stato un incaricato della Wada, durante i controlli antidoping, a portare il coronavirus nel raduno degli azzurri a Livigno. Ma non è ufficiale. Ci sono dei sospetti, per cui potrebbe essere stato in contatto con un positivo, precedentemente.

Una quasi intera squadra in quarantena, allora (leggi qui). Il nuoto italiano soffre il contagio in questo momento difficile. Tutti gli atleti convocati erano negativi prima di partire, condizione indispensabile per proseguire la preparazione verso le prossime Olimpiadi.

Ora più di dieci di loro sono in isolamento. Simona Quadarella, Gabriele Detti, Martina Caramignoli, Edoardo Giorgetti. Salvo Gregorio Paltrinieri che si trova in ritiro in Sicilia: “Ci dispiace molto – dichiara il presidente della Federnuoto Paolo Barelli sulla Gazzetta dello Sport – i ragazzi avevano fatto i test prima di partire, erano risultati negativi. Quando ti muovi però o incontri qualcuno, è facile prendere il coronavirus. Questa è la realtà. Oggi l’Italia è questa purtroppo. La Asl locale farà tute le valutazioni del caso perché è una cosa che nasce sul posto, non è un fatto di piscina”.

Il resto dello staff azzurro, tra  cui medici e allenatori, è negativo al tampone.

(foto@deepbluemedia)