Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, aggredito dal branco? “Non è andata così. Ecco la nostra verità”

Altri testimoni oculari forniscono versioni diverse. E i carabinieri indagano...

Fiumicino – Nel giro di poche ore arrivano altre ricostruzioni di altri testimoni oculari, che controbattono la prima versione fornita nell’immediatezza dei fatti, sull’aggressione alle case popolari di via Tago, all’Isola Sacra.

Premesso che anche queste testimonianze ilfaroonline.it le ha raccolte da testimoni oculari presenti sul posto, e che la verità verrà fuori solo dalle indagini dei carabinieri, sembrerebbero cadere le ipotesi del “branco”, cioè della baby gang che aggredisce in molti un uomo solo.

“Quell’uomo ha provocato l’incidente, ed era alterato – raccontano alcuni ragazzi del posto -. E‘ sceso e ha iniziato a inveire contro il giovane che era alla guida dell’auto che peraltro era stata tamponata. A quel punto, visto che stava usando le mani e che non c’era modo di calmarlo, il ragazzo gli ha dato una spinta.

Aggressione a Fiumicino: cade l’ipotesi del branco, resta un ferito grave

E’ stato in quel momento che, perdendo l’equilibrio, l’uomo cadendo ha sbattuto la testa e si è ferito. Ma non c’è stata nessuna aggressione, nessun branco. La ricostruzione fatta, evidentemente – dicono i ragazzi – è frutto di una visione di parte.

Non è andata come hanno raccontato. E comunque non è frutto di un’aggressione di una baby gang di criminali che in gruppo attaccano una persona. E’ stata una spinta di una sola persona che reagiva ad un attacco. Poi aver perso l’equilibrio, bisogna anche vedere il perché…”

Due tesi evidentemente contrapposte, e solo le indagini dei carabinieri potranno far luce sull’effettiva dinamica. Che certo ha provocato tanto clamore nel quartiere, anche per l’arrivo in massa di pattuglie dell’Arma. Resta il fatto – purtroppo – che c’è un uomo ricoverato in gravi condizioni al San Camillo.

La condanna del Sindaco

“Quello che è accaduto oggi pomeriggio a Isola sacra è molto grave. Non è la prima volta che a Fiumicino capitano episodi di questo genere. Il fenomeno va immediatamente circoscritto. E’ urgente dare una risposta immediata in termini di sicurezza: ringrazio le Forze dell’ordine che ogni giorno presidiano il nostro vasto territorio, ma serve rafforzarle perché si stronchino sul nascere fenomeni che potrebbe presto degenerare”, commenta il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino.

“Auguriamo all’uomo ricoverato in condizioni critiche al San Camillo di rimettersi presto. Ringraziamo le Forze dell’ordine per essere prontamente intervenute oggi pomeriggio a Isola sacra e speriamo si faccia presto chiarezza sull’accaduto”, aggiungono in una nota i consiglieri comunali del Partito Democratico.

“Le recenti cronache raccontano ormai troppo spesso di ragazzi giovanissimi che trovano nel gruppo la forza per sfoderare una violenza cruda e immotivata, che ha radici in un’epoca difficile e nell’assenza di quella solidità caratteriale ed educativa necessaria a non cadere nella trappola del branco. Speriamo non sia questo il caso.

Controllare e prevenire questi episodi sui singoli territori non è semplice, serve un lavoro capillare e continuativo. Per questo auspichiamo che possano essere rinforzati numericamente i presidi territoriali delle Forze dell’ordine che non ci stancheremo mai di ringraziare per il loro impegno anche in condizioni difficili”, concludono i Dem.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino