Seguici su

Cerca nel sito

Morte Maradona, Ferlaino: “Non ho parole. Napoli piange Diego con profondo dolore”

Commenta la scomparsa del suo giocatore da sempre l’ex Presidente del Napoli che lo portò in maglia biancazzurra

Roma – La voce rotta dalla commozione e dall’emozione. Corrado Ferlaino parla del suo campione in diretta su SkyTg24. Non ha parole. Non sa cosa dire. Non si può dire nulla, probabilmente, di  fronte ad una notizia che sgomenta. Napoli ha perso suo figlio. Il Napoli ha perso il suo genio del calcio.

L’ex Presidente della società biancazzurra, che lo portò in Italia a giocare nel 1984, descrive la figura  di Maradona. Di un campione. Di un uomo. Di un immortale. E lo fa con gli occhi di una città che si scopre improvvisamente orfana del  suo amato dio del calcio, nel pomeriggio del 25 novembre 2020.

Maradona se n’è andato, lasciando un dolore incolmabile: “Non so cosa diredice Ferlainosono  distrutto. Mi spiace molto. Ci ha dato molto e mi ha dato molto. Non ho parole. Sono sempre andato a trovarlo in Argentina. Ha sempre superato le crisi. Una notizia improvvisa. Stava bene. Sono napoletano, come tutti napoletani, piangiamo e basta. E’ stato molto per il Napoli e per Napoli. Un fuoriclasse, un genio. I geni non si può chiedere di essere uomo comune. Non era un uomo comune, aveva grandi responsabilità. Ha dato due scudetti al Napoli, gli unici vinti sino ad ora. Abbiamo sempre sperato di vincere lo scudetto. Un grande campione non fa risultato solo perché sa giocare a pallone e da carattere alla squadra. Maradona è stato il Napoli degli anni ’80. In questo momento parlo del profondo dolore. Ha rappresentato per anni lo spirito di Napoli”.

Si stanno radunando per le strade i tifosi  del Napoli. E la società oggi  guidata da Aurelio De Laurentiis, twitta  con dolore: “Per sempre ciao Diego”.

(Il Faro online)