Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Il regalo del Papa per Torvaianica: tamponi e vaccini gratis per i senzatetto

Il parroco: "Malgrado la pioggia è stata una giornata con il sole perché illuminata e riscaldata dalla presenza degli amici che sono arrivati con l’ambulanza del Vaticano”

Pomezia – L’ambulanza del Papa (leggi qui) esce dal Vaticano per raggiungere il litorale e fare un regalo di Natale ai meno fortunati che vivono a Torvaianica. Nonostante la pioggia delle scorse ore, infatti, il personale sanitario dell’Elemosineria Apostolica, nel cortile della parrocchia Beata Vergine Maria Immacolata, ha somministrato vaccini antinfluenzali e tamponi per il Covid-19 ai più poveri.

Oltre trenta persone, come riporta Vatican News, si sono messe in fila, rispettando il distanziamento sociale e con indosso la mascherina, hanno così ricevuto cure che difficilmente avrebbero potuto trovare nelle istituzioni sanitarie tradizionali. Si tratta perlopiù di senzatetto o persone che si prostituiscono sul lungomare di Torvaianica: molti di loro sono sprovvisti di documenti e non ha medico di base. La maggior parte sono stranieri e provengono dall’Argentina, dalla Colombia e dal Perù, alcuni dei quali anche sieropositivi.

“Malgrado la pioggia è stata una giornata con il sole perché illuminata e riscaldata dalla presenza degli amici che sono arrivati con l’ambulanza del Vaticano”, ha detto il parroco, don Andrea Conocchia, ricordando che già ad aprile, in pieno lockdown, lo stesso Bergoglio aveva invitato – tramite il suo Elemosiniere – aiuti economici ad un gruppo di trans che non aveva più di che vivere (leggi qui). Francesco, fin dall’inizio del suo pontificato, ha sempre detto di volere una Chiesa che sia un “ospedale da campo”. L’ennesima prova che alle parole sono seguite i fatti. Anche recentemente, in occasione della Giornata Mondiale dei Poveri (leggi qui), il Santo Padre ha regalato tamponi e cure mediche ai clochard che vivono a Roma e che cercano riparo sotto l’imponente colonnato del Bernini (leggi qui).

Ma nel cuore del Pontefice c’è spazio non solo per l’Italia. Dall’inizio della pandemia, infatti, sono stati tanti gli aiuti forniti dall’Elemosineria apostolica: dalle donazioni di respiratori per gli ospedali (leggi qui), alla consegna di mascherine e pasti ai meno fortunati che vivono nelle periferie (leggi qui). Il tutto con un unico obiettivo: far sentire a tutti – in particolar modo a chi è duramente colpito dalla crisi dovuta al Covid-19 – l’abbraccio, non solo spirituale, di Papa Francesco.

(Il Faro online) Foto © Vatican Media – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Papa & Vaticano
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie sul Papa e Vaticano