Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, famiglie al freddo: notte da incubo

Il gestore dell'immobile ha tentato di porre rimedio portando alle famiglie un generatore elettrico, ma senza gasolio

Fiumicino – Hanno passato una notte da incubo le famiglie con bambini e disabili che sono rimasti al buio da giovedì 14 gennaio fino a sabato pomeriggio nel comprensorio di via Lungomare della Salute 187 (leggi qui).

Molti residenti sono stati costretti a chiedere ospitalità a parenti e amici e dopo la protesta in strada (leggi qui) il gestore dell’immobile ha cercato di aiutare le famiglie e di porre rimedio personalmente portando un generatore elettrico.

Il gesto però non è servito a placare le lamentele dei residenti, infuriati per la mancanza di gasolio nel generatore. “Da giovedì siamo senza corrente – ha detto uno degli inquilini a ilfaroonline.it – e ci è stato portato questo generatore solo sabato pomeriggio, tra l’altro senza gasolio, che stiamo pagando di tasca nostra”.

“Non ci interessano i problemi tra il gestore e la società – prosegue il residente -. Il generatore richiede una fornitura di gasolio di circa 200 euro al giorno, questo significa che bisogna fare rifornimento, sistemare la macchina prima dell’accensione, e altri disagi ancora. Ci siamo dovuti rimboccare le maniche di notte per trovare i soldi e le taniche“.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino