Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Milano Cortina 2026, Federica Pellegrini e Alberto Tomba presentano i loghi a Sanremo

Gli italiani sceglieranno il preferito. Due settimane di votazione aperta sui canali telematici dell’evento

Sanremo – Dado e Futura, sono questi i due loghi presentati ieri sera a Sanremo da Federica Pellegrini e Alberto Tomba. I due campioni dello sport italiano, stelle entrambi delle Olimpiadi e Ambassador dei Giochi del 2026, hanno adottato reciprocamente uno degli stemmi di Milano Cortina 2026.

Saranno gli italiani a scegliere quello preferito. Entrambi i loghi hanno elementi complementari e non antitetici. Per alcuni aspetti si somigliano, per rappresentare un’edizione dei Giochi occasione per l’intero Paese di rinascita definitiva, dal 2021 al 2026, proseguendo nel futuro come eredità olimpica economica e sportiva.

Federica Pellegrini ha scelto personalmente “Dado”. Per lei il più bello, come ha dichiarato sul palco dell’Ariston nella serata finale del Festival. Era la seconda volta per la campionessa olimpica. Già nel 2012 era stata ospite della manifestazione canora, presentata in quell’anno da Gianni Morandi: “Questi Giochi saranno una vetrina straordinaria e una grande occasione per l’Italia. Saranno i Giochi di tuttiha detto la Pellegrinie tutti devono partecipare a partire da questo voto sull’App e sul sito di Milano Cortina 2026”. E’ un ‘simbolo’ di determinazione e lealtà, per affrontare ogni sfida e per conquistare gli obiettivi che ognuno si prefigge. In questo modo è  stato presentato il logo di Federica. Il coraggio degli atleti olimpici e paralimpici è fondamentale per costruire un mondo migliore. Tutti possono giocare e vincere mediante la metafora dei Giochi. Nella vita certamente, nello sport come protagonisti  diretti. Questo il concept del design presentato.

Alberto Tomba c’era già stato a Sanremo. Non fisicamente, ma mediante proprio le sue imprese alle Olimpiadi Invernali. Nel 1988 fermò lo svolgimento del Festival perché era in attesa di vincere l’oro a Calgary nel gigante dello sci alpino. Ai Giochi Invernali di allora Tomba conquistò il titolo a Cinque Cerchi: “Questo Festival ha unito musica e sport e non poteva che chiudersi con la celebrazione del prossimo grande evento che ospiterà il nostro Bel Paeseha detto Tombavorrei veramente che fossero i Giochi di tutti gli italiani. Saremo tutti parte di una bellissima avventura a cominciare da oggi: per la prima volta gli italiani sono invitati a scegliere quale sarà il logo dei Giochi Olimpici, quindi votate e che vinca il migliore!

Come non poter ricordare allora la sua vittoria olimpica a Calgary, che ha guardato avanti fino al futuro di oggi e oltre? Probabilmente è per questo che lui stesso si è fatto portavoce e ‘padre adottivo’ di ‘Futura’. Il secondo logo presentato e da Alberto scelto: “I gesti più semplici e naturali possono cambiare il mondo – ha recitato il video di presentazionenello sport e nella vita le grandi vittorie si conquistano giorno per giorno, gesto dopo gesto. Le Olimpiadi e le Paralimpiadi sono un’occasione unica per lasciare un segno leggero e bellissimo. Milano Cortina 2026: il futuro è una vittoria di tutti”.

La votazione per scegliere l’Emblema olimpico resterà aperta per due settimane sul sito www.milanocortina2026.org  e sull’app Milano Cortina 2026. Il risultato verrà annunciato in una puntata speciale dei ‘Soliti Ignoti’ su Rai1 dedicata ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Milano Cortina 2026.

(foto@MilanoCortina2026Facebook)

 

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport