Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Vaccini anti Covid, ecco cosa c’è dentro

Pfizer, Moderna, Astrazeneca, Johnson&Johnson: viaggio all'interno dei vaccini anti Covid per capire di cosa sono composti e come scegliere

Più informazioni su

Quanto è pericoloso un vaccino?

Quando andiamo a prendere l’aperitivo, raramente chiediamo la lista degli ingredienti del cocktail che abbiamo scelto. Tuttavia alcune persone hanno perso la vita bevendo un aperitivo che conteneva pesca o kiwi, due frutti che, in rare occasioni, possono dare gravi reazioni allergiche. Anche i vaccini anti Covid, in rare occasioni, possono provocare gravi reazioni allergiche o altre gravi reazioni avverse; gli scienziati di tutto il mondo però continuano a ripetere che il rapporto rischio/ beneficio resta nettamente a favore del beneficio.

Paura di vaccinarsi

Sono tante le persone che tutt’oggi hanno timore di sottoporsi a vaccinazione, procedura fortemente consigliata dai sistemi sanitari di tutto il mondo. I vaccini anti Covid sono stati prodotti grazie ad approfonditi studi clinici e con l’aiuto della biotecnologia medica. La loro sicurezza è testata su milioni di persone e l’efficacia è valutata nei confronti della malattia grave da Covid-19, infatti essi non impediscono il contagio, ma le gravi conseguenze che esso può comportare.

L’unico modo per impedire il contagio è il distanziamento sociale ed il rispetto delle norme di igiene. L’unico modo per ridurre il numero di morti, è la vaccinazione di massa. Vedremo di seguito quali vaccini sono oggi disponibili in Italia e cosa contengono. Le informazioni riportate di seguito hanno carattere divulgativo, tutte le informazioni complete sono reperibili sul sito dell’ Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA).

vaccini anti covid

Quali e quanti sono i vaccini anti Covid?

Sono quattro i vaccini anti covid autorizzati dall’AIFA: Pfizer, Moderna, Astrazeneca, Johnson&Johnson. Due sono definiti ‘a vettore virale’ e due ‘ad mRNA’. Vediamo i dettagli.

I vaccini ad mRNA sono fatti di materiale genetico

I Coronavirus di tipo 2 infettano le persone utilizzando una proteina chiamata Spike. Questa proteina agisce come una chiave permettendo l’accesso dei virus nelle cellule. Tutti i vaccini anti covid stati messi a punto per ‘insegnare al nostro organismo’ a bloccare la proteina Spike. I due vaccini ad mRNA, approvati in italia, utilizzano molecole di RNA messaggero che contengono le istruzioni per produrre le proteine Spike.

Queste proteine, una volta entrate in circolo, stimolano il sistema immunitario a produrre anticorpi per bloccarle. Grazie a questo meccanismo, la persona vaccinata sarà in grado di bloccare le proteine spike del Coronavirus, impedendo al virus di entrare nelle cellule. L’mRNA del vaccino non resta nell’organismo, ma si degrada poco dopo aver svolto l’effetto desiderato.

Quali vaccini ad mRNA sono disponibili in Italia?

In Italia sono stati autorizzati due vaccini ad m-RNA: Pfizer e Moderna. In realtà questi sono i nomi delle case farmaceutiche che li  producono. Le agenzie di stampa utilizzano questi nomi probabilmente perché più semplici da pronunciare, rispetto ai veri nomi dei vaccini. Tuttavia, quando andremo a fare il vaccino, il personale sanitario utilizzerà il vero nome del prodotto.

Di seguito andremo a scoprire i veri nomi e le caratteristiche dei vaccini ad mRNA.

PFIZER
Nome della casa farmaceutica: Pfizer/Biontech
Sede: Stati Uniti
Nome del vaccino: Comirnaty
Tipologia di vaccino: ad mRNA. Contiene materiale genetico
Ingredienti: 30 microgrammi di mRNA. composti chimici vari, colesterolo, potassio cloruro, potassio diidrogeno fosfato, sodio cloruro, fosfato disodico diidrato, saccarosio, acqua per preparazioni iniettabili.
Efficacia nei confronti della malattia da Covid: 95%
Dopo quanto tempo è efficace: una settimana dopo la seconda dose
Reazioni avverse frequenti: dolore e gonfiore nel sito di iniezione, stanchezza, mal di testa, dolore ai muscoli e alle articolazioni, brividi e febbre.
Reazioni avverse severe: ingrossamento delle ghiandole linfatiche, reazione allergica. Sono stati segnalati casi di miocardite e di pericardite (infiammazione del cuore).

MODERNA
Nome della casa farmaceutica: Moderna
Sede: Stati Uniti
Nome del vaccino: Spikevax
Tipologia di vaccino: ad mRNA. Contiene materiale genetico
Ingredienti: 100 microgrammi di RNA messaggero (mRNA) inserito in nanoparticelle lipidiche, composti chimici vari, trometamolo, trometamolo cloridrato, acido acetico, sodio acetato triidrato, saccarosio, acqua per preparazioni iniettabili.
Efficacia nei confronti della malattia da Covid: 94,1%
Dopo quanto tempo è efficace: 2 settimane dalla seconda dose
Reazioni avverse frequenti: dolore nel sito di iniezione, affaticamento, mal di testa, dolori muscolari, brividi, nausea/vomito, ingrossamento delle ghiandole linfatiche nel braccio dell’iniezione, febbre, gonfiore e arrossamento nel sito di iniezione.
Reazioni avverse severe: ingrossamento delle ghiandole linfatiche, reazione allergica.

I vaccini COVID-19 a vettore virale contengono virus inattivati

Un vaccino a vettore virale utilizza un virus che non è in grado di replicarsi e portare danno all’organismo, ma stimola le sue cellule a produrre la proteina spike. Quando la proteina spike entra in circolo, il sistema immunitario umano inizia a produrre anticorpi contro questa proteina. Grazie a questo processo, quando l’individuo entrerà in contatto con il virus Sars-Cov-2, i suoi anticorpi saranno già addestrati a difenderlo.

Quali vaccini a vettore virale sono disponibili in Italia

I vaccini a vettore virale autorizzati in Italia sono Astrazeneca e Johnson&Johnson. Anche in questo caso, questi sono i nomi delle case farmaceutiche che li producono. Come detto, le agenzie di stampa utilizzano questi nomi tuttavia, quando andremo a fare il vaccino, il personale sanitario utilizzerà il vero  nome del prodotto. Di seguito andremo a scoprire i veri nomi e le caratteristiche dei vaccini a vettore virale.

ASTRAZENECA
Nome della casa farmaceutica: Astrazeneca
Sede: Cambridge (Regno Unito)
Nome del vaccino: Vaxzevria
Tipologia di vaccino: a vettore virale. Contiene un adenovirus di scimpanzé incapace di replicarsi
Ingredienti: Adenovirus di scimpanzé, eccipienti: L-istidina, L-istidina cloridrato monoidrato, cloruro di magnesio esaidrato, polisorbato 80 (E 433), saccarosio, disodio edetato (diidrato), acqua per preparazioni iniettabili.
Efficacia nei confronti della malattia da Covid: tra il 59,5% e l’ 82,4% in base al momento in cui viene somministrata la seconda dose
Dopo quanto tempo è efficace: 15 giorni dopo la somministrazione
Reazioni avverse frequenti: febbre, il mal di testa, i dolori muscolari o articolari.
Reazioni avverse severe: molto raramente sono stati segnalati eventi trombotici ed embolici successivi alla somministrazione del vaccino.

L’EMA ha stabilito che i benefici del vaccino nel prevenire la malattia da COVID-19 superano abbondantemente i rischi. Poiché la maggior parte dei casi si sono verificati in persone di età inferiore ai 60 anni, il Ministero della Salute italiano ha raccomandato un uso preferenziale nelle persone di età superiore ai 60 anni e stabilito che chi ha già ricevuto una prima dose del vaccino Vaxzevria possa completare il ciclo vaccinale col medesimo vaccino.
Indicazioni particolari: consigliato sopra i 60 anni

JOHNSON&JOHNSON
Nome della casa farmaceutica: Johnson&Johnson
Sede: Stati Uniti
Nome del vaccino: Janssen
Tipologia di vaccino: a vettore virale. Contiene un adenovirus umano incapace di replicarsi
Ingredienti: adenovirus di tipo 26, eccipienti: 2-idrossipropil-β-ciclodestrina (HBCD), acido citrico monoidrato, etanolo, acido cloridrico, polisorbato 80, sodio cloruro, sodio idrossido, citrato trisodico diidrato, acqua per preparazioni iniettabili.
Efficacia nei confronti della malattia da Covid: 66,9%
Dopo quanto tempo è efficace: 14 giorni dopo la vaccinazione
Reazioni avverse frequenti: febbre, il mal di testa, i dolori muscolari o articolari.
Reazioni avverse severe: in casi rari è stato osservato un tipo di coagulo di sangue chiamato trombosi del seno venoso cerebrale in combinazione con bassi livelli di piastrine (trombocitopenia).
Indicazioni particolari: consigliato sopra i 60 anni

Tutte le informazioni sopra riportate sono essenziali, dunque non riportano in maniera esaustiva tutte le proprietà benefiche dei vaccini. Per informazioni più approfondite si consiglia di consultare il foglietto illustrativo del vaccino, disponibile sul sito AIFA, ed i portali istituzionali di salute: Istituto Superiore di Sanità, Ministero della Salute, Agenzia Italiana del Farmaco.

Nelle zone della ASL Roma 3 sta girando il camper per le vaccinazioni: fino al 22 luglio sarà possibile vaccinarsi recandosi a piazzale Mediterraneo dalle ore 9 alle 18. In alternativa si può prenotare il vaccino presso il centro vaccinale dell’aeroporto di Fiumicino.

 

 

Più informazioni su