Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Niko Pandetta a Ostia, la Prefettura apre un fascicolo. E il Municipio X annulla il concerto

La presidente Di Pillo: "Il concerto non è opportuno né in linea con l'offerta culturale del Municipio"

Ostia – E’ stato annullato il concerto del cantante neomelodico e trapper Niko Pandetta che si sarebbe dovuto tenere il prossimo 17 settembre all’interno dell’X Village, a Ostia.

Pandetta, pregiudicato e nipote del boss catanese Salvatore “Turi” Cappello, aveva dedicato allo zio, detenuto al 41 bis dal 1993, una canzone in cui inveiva contro i “responsabili” del suo incarceramento.

Dopo le polemiche esplose negli scorsi giorni e l’intervento della Prefettura di Roma – che ha disposto degli accertamenti sul caso -, a mettere la parola “fine” all’intera vicenda è stato il Municipio X: la presidente Giuliana Di Pillo ha infatti fatto sapere di aver “dato disposizione agli uffici di predisporre tutti gli atti necessari per l’annullamento”, dal momento che il concerto non è “opportuno né in linea con l’offerta culturale del Municipio”.

Di Pillo ha inoltre sottolineato come, di norma, gli eventi di scena all’X Village – l’arena estiva già al centro di numerose polemiche (leggi qui) – “dovrebbero essere comunicati all’Amministrazione per una valutazione”: cosa che, in questo caso, non sarebbe avvenuta.

La prima ad opporsi all’evento era stata Maricetta Tirrito, portavoce del Comitato collaboratori di giustizia (leggi qui): “Non è questa l’immagine che dobbiamo dare di Ostia – aveva detto Tirrito -. Ostia non è mafia, seppur ancora ne è aggredita, e certe scelte sono da considerare inopportune”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ostia X Municipio