Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Omicidio Willy, “sesso sfrenato al cimitero prima del pestaggio mortale”

La testimonianza shock di Marco Bianchi, uno dei due fratelli di Artena accusati di aver picchiato e ucciso il 21enne Willy Monteiro Duarte

Più informazioni su

Colleferro – Marco e Gabriele Bianchi erano con un amico e tre ragazze sconosciute a fare sesso nel cimitero quando hanno ricevuto la telefonata da parte dell’amico Michele Cerquozzi, che chiedeva loro d’intervenire in suo soccorso. E’ quanto si legge nelle carte dell’interrogatorio fatto ai due fratelli di Artena accusati di aver picchiato e ucciso Willy Monteiro Duarte nella notte fra il 5 e il 6 settembre a Colleferro, in provincia di Roma (leggi qui).

Delle ragazze che erano con loro al cimitero, però, i Bianchi non hanno neppure saputo fare i nomi. Dettagli, questi, che rendono ancor più cupa e inquietante l’intera vicenda, ma che di certo aiuteranno gli investigatori ad inquadrare la personalità dei due esperti di arti marziali, già noti nella zona di Colleferro per le loro violente scorribande. Dalle carte processuali emerge, infatti, che i fratelli Bianchi avevano un totale di 8 carichi pendenti: 7 per lesioni personali (cinque Marco, due Gabriele) e uno per porto d’armi (Gabriele).

Stando al racconto dei testimoni, Willy, 21enne di origini capoverdiane, era intervenuto per sedare un litigio, ma è stato ucciso a colpi di calci e pugni. Talmente numerosi e violenti che nemmeno l’autopsia, eseguita nei giorni scorsi, è riuscita a determinare quale sia stato quello mortale. Una storia che ha sconvolto la comunità di Paliano, paese in cui Willy viveva con la sua famiglia, e l’Italia intera.

I funerali saranno celebrati sabato 12 settembre, probabilmente presso il campo sportivo di Paliano: ci si aspetta, infatti, che siano in tanti a voler dare l’ultimo saluto a Willy. Intanto, proseguono le indagini per accertare le responsabilità dell’omicidio.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Interni

 

Più informazioni su