Seguici su

Cerca nel sito

Successo Sabatini sui 60 metri con record italiano: “Prima uscita gialloverde con orgoglio”

Giovane e campionessa tricolore Ambra comincia bene la sua avventura alle Fiamme Gialle. Per lei anche il nuovo record italiano

Ancona – È arrivato ad Ancona il primo trionfo della 18enne Ambra Sabatini, grande promessa azzurra dello sprint paralimpico. In occasione degli Assoluti indoor, la giovane velocista toscana non solo conquista con decisione la vittoria dei 60 T63 sulle due avversarie più vincenti ed esperte, Martina Caironi (Fiamme Gialle) e Monica Contrafatto (Atletica Studentesca Milardi), ma firma anche il nuovo record italiano a 9.34. Nulla da fare per la plurimedagliata paralimpica outdoor Caironi (9.49), seconda, e per l’ex primatista tricolore di specialità Contrafatto, terza con 9.58.

Sabatini battezza con il titolo tricolore invernale la sua prima stagione agonistica dopo l’incidente in scooter avvenuto nel giugno 2019, che le è costata l’amputazione della gamba sinistra. La neoportacolori delle Fiamme Gialle, che ha indossato la protesi da corsa per la prima volta la scorsa estate, già agli Assoluti di Jesolo e ai Societari di Roma aveva mostrato a tutti di avere quella rara stoffa da sprinter che potrebbe portarla lontano nell’anno delle Paralimpiadi di Tokyo: “Sono contentissima. Il mio obiettivo era quello di fare meglio della stagione outdoor e ci sono riuscita. È stata la mia prima uscita in gialloverde e questo mi rende ancora più orgogliosa. Ora per me c’è l’appuntamento di Dubai a febbraio dove andrò per ottenere la classificazione internazionale e sperare di portare all’Italia un nuovo pass per i Giochi”.

Foto Marco Mantovani/Fispes